/ Cronaca

Cronaca | 03 giugno 2019, 11:17

Infermiera in servizio al Pronto Soccorso di Bra tra le vittime dell’incidente sulla Strada Reale

La donna si era fermata a soccorrere il guidatore di un primo mezzo fermatosi lungo la carreggiata per un problema al carrello che trainava. Entrambi sono stati travolti da un Suv sopraggiunto sul posto

Lidia Nejrone, nell'immagine che campeggia sul suo profilo Facebook

Lidia Nejrone, nell'immagine che campeggia sul suo profilo Facebook

Sono la braidese Lidia Nejrone, classe 1972, infermiera in servizio presso il Pronto Soccorso di Bra, e il 49enne carmagnolese Gianfranco Alberto le vittime del terribile incidente verificatosi questa notte, quando era da poco passata la mezzanotte, lungo la Strada Provinciale 195 – la “Reale” – in località Foresto di Cavallermaggiore.

I riscontri da noi raccolti in merito alla dinamica dell’incidente confermano quanto riportato da queste pagine nelle scorse ore. Secondo le prime ricostruzioni operate dai militari della Compagnia Carabinieri di Savigliano sembra infatti che un primo mezzo, un Opel Frontera condotto dall’uomo di Carmagnola, con al traino un carrello appendice per la somministrazione di gelati, si sia dovuto fermare a lato strada per problemi con la stessa appendice, probabilmente finita parzialmente fuori strada.

Sul posto sarebbe quindi giunta una prima auto, una Kia Sorento condotta da un cittadino marocchino – risultato illeso –, e una seconda, la Volkswagen Golf guidata dall’infermiera braidese, con a bordo L. N., 25enne cittadino della Guinea residente a Cavallerleone.

Entrambi i veicoli si sarebbero fermati per prestare soccorso al primo guidatore e segnalare la presenza del mezzo fermo alle altre auto in arrivo sul posto, una tratta curvilinea caratterizzata da scarsa visibilità. Sul posto è però sopraggiunto il Maserati Levante condotto da un uomo residente a Cavallermaggiore, con a bordo la compagna e la figlia, che non è riuscito a evitare l’urto con il gruppo di persone.

Oltre alle due vittime, nell’incidente è risultato ferito in modo grave il 25enne cittadino della Guinea, che, condotto in ospedale a Savigliano, è già stato operato per la riduzione delle fratture rimediate nello scontro e al momento risulta ricoverato presso la rianimazione dello stesso nosocomio.

Vani sono purtroppo risultati i soccorsi prestati alle due vittime dai sanitari intervenuti con quattro ambulanze dell’emergenza 118 sopraggiunte da Savigliano, Bra, Sommariva Bosco e Fossano, insieme alle squadre dei Vigili del fuoco di Savigliano e Saluzzo e ai Carabinieri della Stazione di Cavallermaggiore e del Comando di Savigliano.

La donna lascia i genitori, anch’essi residenti a Bra e già avvisati della tragedia occorsa nella notte.

Ezio Massucco

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium