/ Politica

Politica | 04 giugno 2019, 10:57

Mauro Calderoni presenta la Giunta di Saluzzo: riconfermati Demaria, Gullino, Momberto e Neberti. Unica “new entry” Fiammetta Rosso

Franco Demaria continuerà ad essere vicesindaco. “Le facce battono simboli. – le parole di Calderoni – Non spuntiamo ogni 5 anni come funghi dopo la pioggia, ma lavoriamo incessantemente per coinvolgere sempre nuove persone ed ambienti in un progetto di comunità che si rinnova ad ogni tornata elettorale”. La composizione del Consiglio comunale, alla luce delle nomine degli assessori

La serata di presentazione della Giunta del Calderoni bis

La serata di presentazione della Giunta del Calderoni bis

Quattro conferme ed una “new-entry”.

La Giunta comunale della Città di Saluzzo, per il secondo mandato di Mauro Calderoni sindaco, ricalca in larghissima parte l’esecutivo dell’ultimo quinquennio amministrativo.

Continueranno a comporre la Giunta Franco Demaria, vicesindaco uscente riconfermato, Attilia Gullino, Andrea Momberto e Francesca Neberti.

Entra nella squadra di Governo Fiammetta Rosso, eletta con 162 preferenze nella lista “Sinistra Saluzzese”.

La Giunta è stata presentata ieri sera (lunedì), nell’assemblea dei candidati di “Insieme si può”, l’associazione che raggruppa le cinque liste che hanno appoggiato (insieme ai “Moderati”) la candidatura di Mauro Calderoni a sindaco.

Prima della presentazione degli assessori, Calderoni si è soffermato su un’analisi del risultato elettorale del 26 maggio.

Le facce battono simboli. – ha detto Calderoni – Questo continua ad essere il tema principale. La capillarità di ‘Insieme si può’, la grande copertura della società saluzzese in quasi tutte le sue declinazioni geografiche, economiche e associative, sono la chiave del nostro successo.

Non spuntiamo ogni 5 anni come funghi dopo la pioggia, ma lavoriamo incessantemente per coinvolgere sempre nuove persone ed ambienti in un progetto di comunità che si rinnova ad ogni tornata elettorale.

Il successo dei singoli, le preferenze, sono funzionali ad un progetto collettivo. In questo senso tutto contribuiscono generosamente pur sapendo che pochi avranno ruoli istituzionali.

Tale patrimonio però non si disperde perché tutti sono coinvolti nell’azione quotidiana attraverso gli enti strumentali per le tante manifestazioni ò comunque nell’associazione ‘Insieme si può’!”.

Poi, i dati.

Le preferenze medie per ogni candidato: le donne di Calderoni raggiungono quota 45,65, mentre le donne della Piano si fermano al 16,69. Forbice che si restringe per gli uomini: 51,15 per Calderoni, 32,52 per la Piano.

L’analisi si è soffermata anche sui risultati ottenuti dalle liste della coalizione di centrosinistra, con un paragone tra le elezioni del 2014 e la tornata del 26 maggio.

Sinistra Saluzzese: 796 voti (nel 2014 826: -30, -3,77%); Una Città da Amare: 1118 voti (nel 2014 891: +227, +20,30%); Città democratica: 690 voti (nel 2014 662: +28, +4,06%); Uniti per Saluzzo: 1019 voti (nel 2014 961: +58, +5,69%); Polo civico per Saluzzo: 670 voti (nel 2014 718: -48, -7,16%); Moderati per Saluzzo: 383 voti (nel 2014 462: -79, -20,36%).

LE DELEGHE

Franco Demaria (137 preferenze) si è vista riconfermare la carica di vicesindaco, con delega a programmazione finanziaria, politiche tributarie e tariffarie, ambiente e sport; Attilia Gullino (171 preferenze) sarà assessore alle Politiche culturali e Pari Opportunità; Andrea Momberto (128 preferenze) sarà assessore a Promozione locale e territoriale, Politiche di partecipazione e Sviluppo di Comunità; Francesca Neberti (201 preferenze) sarà assessore a Sviluppo, Attività economiche, Mercati e Fiere; Fiammetta Rosso (162 preferenze) sarà assessore alle Politiche sociosanitarie, Istruzione ed Educazione alla pace ed alla legalità, Politiche di integrazione.

IL CONSIGLIO COMUNALE

Alla luce della composizione della Giunta, il Consiglio comunale rimane composto da Andrea Tagliano (132 preferenze), Giorgio Ponso (115) e Roberto Revelli (65) (Una Città da amare); Gianpiero Bravo (163) e Roberto Bertola (124) (Uniti per Saluzzo); Corrado Lauro (194) e Nicolò Valenzano (91) (Sinistra Saluzzese); Daniela Andreis (116) (Città democratica); Enrico Falda (233) (Polo civico per Saluzzo); Fabio Pertosa (48) (Moderati).

 

 

Nicolò Bertola

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium