/ 

| 04 giugno 2019, 15:32

Pollenzo: all'UNISG il convegno internazionale sulle "Food Mobilities"

Appuntamento da mercoledì 5 a sabato 8 giugno

Foto generica

Foto generica

L’Università di Scienze Gastronomiche, New York University e University of Toronto organizzano da mercoledì 5 a sabato 8 giugno 2019 a Pollenzo “Food Mobilities: Making the World Cuisines”, un convegno che coinvolge alcuni tra i maggiori studiosi mondiali sul tema della circolazione globale delle persone, dei prodotti e dei modelli alimentari.

Il tema è di grande importanza oggi e consente una riflessione, non soltanto di taglio accademico, ma di forte attualità e pertinenza per ognuno di noi. La storia di quello che consumiamo parla di noi, da dove veniamo, di chi eravamo, di quello che siamo oggi, di quante molteplici identità siamo fatti e di come nulla quanto il cibo sia mezzo e oggetto di viaggi, trasformazioni, costruzioni sociali. Il convegno organizzato a Pollenzo metterà insieme numerosi punti di vista per provare a rispondere ad altrettante numerose domande in una prospettiva transnazionale.

Attraverso quali dinamiche avviene la mobilità dei cibi e dei modelli alimentari? Come comprendere le interconnesse mobilità di persone, piante, animali, cibi e merci all’interno dello studio dei sistemi alimentari moderni? Qual è il rapporto tra migrazioni umane, viaggio dei cibi, identità, scambio e acculturazione alimentare? Quali sono le dimensioni sociali e culturali inerenti alla logistica e alla mobilità del cibo nelle città, tra campagne e città, e attraverso confini nazionali e continenti?

Inoltre questa conferenza si propone di affrontare le connessioni tra le relazioni intime, affettive ed emotive, imprenditoriali e simboliche della mobilità e dei sistemi di politica alimentare, produzione, trasformazione, scambio e consumo.

Pensiamo, ad esempio, in che modo le persone in movimento - migranti, mercanti, commercianti, coltivatori, esploratori, maestranze operaie, soldati, preti, cuochi, viaggiatori, turisti e altri - promuovevano attivamente il cambio di cibo, trasformavano le biodiversità e acceleravano la globalizzazione dell’età moderna?

I punti di connessione tra passato e presente sono dunque alla base di questa 4 giorni di studi che mette Pollenzo al centro della riflessione sul cibo e la mobilità.

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium