/ Cronaca

Cronaca | 06 giugno 2019, 14:30

Processo contro quattro ex sindacalisti accusati di truffa ai danni dell’INPS, il consulente delle difese: “Il sindacato aveva disponibilità finanziaria per i compensi aggiuntivi”

Secondo l’accusa poco prima del pensionamento gli imputati avrebbero ottenuto somme aggiuntive per “gonfiare” le pensioni

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Dalle indagini della Guardia di Finanza sarebbe emerso che dai rendiconti annualmente predisposti, dalla documentazione delle spese sostenute dal sindacato e dalla documentazione bancaria, il sindacato non avrebbe avuto la disponibilità finanziaria per corrispondere i compensi aggiuntivi a favore degli ex docenti e sindacalisti Snals G.D., P.R., C.B., e M.C. accusati di truffa aggravata ai danni dell’INPS.

La deliberazione dei compensi aggiuntivi aveva fatto scattare il diritto a ricevere una quota pensionistica integrativa, calcolata secondo il metodo retributivo, ovvero sulla base della retribuzione dell’ultimo anno di attività.

Nel corso dell’ultima udienza del processo che si sta celebrando a Cuneo ha testimoniato il consulente delle difese che ha esaminato i conti correnti del sindacato e la suddetta disponibilità finanziaria, ribaltando la tesi accusatoria.

Sui bilanci: “Risultano disponibilità liquide, mai debiti. Le entrate avevano consentito di accantonare utili per fondi a copertura di spese impreviste”.

Riguardo alla disponibilità di denaro in contanti: “Il sindacato prelevava costantemente dal conto corrente somme molto elevate per pagare le spese. C’è un prospetto da cui risulta che dal 2006 al 2009 furono ritirati 184.000 euro di cui non si è tenuto conto nell'indagine. C’erano poi incassi fatti per "bilancio attività varie" e le quote dei tesseramenti. Quindi tenendo conto di tutto è evidente l’elevata disponibilità di somme liquide per far fronte alle spese di collaboratori in distacco retribuito”.



Monica Bruna

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium