/ Attualità

Attualità | 03 luglio 2019, 09:17

"Rifreddo, la frazione dimenticata dall'amministrazione Adriano": interrogazione al sindaco di Mondovì

A presentarla sono stati i consiglieri di minoranza Stefano Tarolli e Paolo Magnino, che denunciano le problematiche che affliggono il paesino e accusano: "Nei primi due anni di mandato del nuovo primo cittadino nessun intervento effettuato in loco"

"Rifreddo, la frazione dimenticata dall'amministrazione Adriano": interrogazione al sindaco di Mondovì

"Nel corso degli ultimi decenni, l'attenzione delle amministrazioni comunali di Mondovì verso le frazioni non è stata all'altezza delle aspettative e dei programmi elettorali e Rifreddo è stata, ad avviso degli scriventi, una delle più 'dimenticate'".

Esordiscono così Stefano Tarolli ("Mondovì a Colori") e Paolo Magnino (PD), consiglieri comunali di minoranza, nell'interrogazione al primo cittadino del capoluogo monregalese, Paolo Adriano, in riferimento allo status di Rifreddo, frazione a loro avviso abbandonata a se stessa da tempo immemore.

"Il programma elettorale del sindaco Adriano - incalzano i due - affermava, con riferimento alle frazioni: 'necessità di istituire un servizio di trasporto pubblico a chiamata in grado di collegare le frazioni con il concentrico'; 'promuovere la sottoscrizione di un patto per la sicurezza'; 'necessità di valorizzare le frazioni nell'ambito del programma 'Città più attraente''. Asseriva, inoltre, che 'alcune frazioni lamentano di essere corteggiate in campagna elettorale e, successivamente, abbandonate a se stesse'".

Tarolli e Magnino, a tal punto, osservano: "Ad oggi, nella frazione permangono carenze nell'illuminazione pubblica, nell'illuminazione dell'area cimiteriale, nella manutenzione della piazzetta e dello spiazzo destinato a parcheggio antistante la chiesa della Visitazione, nella manutenzione del parcheggio antistante la scuola dell’Infanzia, nell'arredo urbano e nei collegamenti con talune strade. Vi sono poi alcune strade dissestate e pericolose, tra cui l'incrocio in località Bruni, tra via Pignolli (Gratteria) e strada Magnini (che scende verso Malone e la Fondovalle). Ad oggi non è stato studiato un servizio pubblico 'a chiamata', in grado di collegare Rifreddo con il centro di Mondovì e permane un'unica corsa il sabato mattina".

Gli esponenti dell'opposizione consiliare concludono chiedendo (risposte attese nella prossima sessione consiliare, non ancora calendarizzata, ndr): se con provvedimento proprio o della Giunta il sindaco intenda individuare alcuni interventi nella frazione di Rifreddo; se, nello specifico, intenda estendere ad alcune zone della frazione il servizio di videosorveglianza nonché potenziare l'illuminazione pubblica; se con provvedimento proprio o della Giunta il sindaco intenda intervenire per risolvere l'annosa questione dell'incrocio in località Bruni, tra via Pignolli e strada Magnini; se con provvedimento proprio o della Giunta il sindaco intenda istituire un servizio di trasporto pubblico 'a chiamata' in grado di collegare Rifreddo con il centro di Mondovì; per quale ragione, nei primi due anni di mandato, non sono stati previsti interventi nella frazione di Rifreddo.

Alessandro Nidi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium