/ Eventi

Eventi | 17 settembre 2019, 09:18

Domenica 22 settembre, a Rittana, una giornata dedicata all’arte

Appuntamento in occasione della conclusione della stagione artistica estiva 2019

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Domenica 22 settembre 2019, in occasione della conclusione della stagione artistica estiva 2019, il Comune di Rittana, in collaborazione con le associazioni L’era granda, grandArte, la casa editrice Primalpe e il settimanale La Guida, dedica ancora una giornata all’arte, all’insegna della amicizia, dell’incontro e della convivialità.

La giornata si aprirà alle 10 del mattino presso il “Centro Incontri” comunale, appena completamente rinnovato, con la presentazione degli ultimi due cataloghi delle mostre allestite nella ex Canonica del paese e del progetto di un sentiero che coniuga storia, arte e natura con la valorizzazione e promozione del territorio.

I cataloghi (quello della prima mostra di Piero Gilardi era già stato presentato a giugno) sono di Mountagnes, il paesaggio alpino dei pittori cuneese del ‘900 e di XX · XX – venti per venti – collezione permanente arte contemporanea.

La prima mostra ha presentato 28 artisti, che sono nati in provincia di Cuneo o che con questa hanno avuto forti legami di vita e lavoro, e che sono stati operativi soprattutto nella seconda metà del secolo scorso. Si tratta di una rassegna che, con le oltre 50 opere esposte, consente, per la prima volta, una ricognizione sufficientemente rappresentativa di una particolare stagione artistica che appartiene alla nostra storia e che merita di essere raccontata e approfondita.

La seconda mostra presenta tutte le opere che sono state donate da artisti contemporanei per la costituzione di una pubblica pinacoteca del paese. Si tratta di una proposta lanciata da Rittana nel 2018, che è stata accolta con straordinaria partecipazione.

A giugno del 2019, data di inaugurazione della mostra, erano pervenute ben 110 opere e attualmente sono già giunte numerose nuove adesioni perché la raccolta è aperta e intende proseguire nel futuro con l’obiettivo di conseguire un unicum, emblema di un piccolo paese che sull’arte in particolare vuole costruire un tratto distintivo della propria immagine.

Saranno presenti Carlo Morra, co-curatore di Mountagnes, e il professor Enrico Perotto, redattore delle schede di XX · XX.

Seguirà la presentazione del sentiero che, a cavallo tra la valle Stura e la valle Grana, collega il Santuario di san Mauro di Rittana con la chiesa di Sancto Lucio di Coumboscuro. Si tratta di un progetto promosso dai due centri che, riprendendo una direttrice oggetto nel passato di intensi interscambi tra le due comunità, consentirà a chi lo percorre una immersione nel ricco patrimonio di storia, arte e ambiente di questo territorio.

La particolarità del percorso è costituita dalla presenza di varie installazioni artistiche presenti permanentemente lungo il cammino.

Qualche settimana fa era stato inaugurato il tratto sul versante della valle Grana, ora viene aperto al pubblico il primo segmento sul versante della valle Stura. Qui si possono incontrare i lavori di cinque artisti - Enzo Bersezio, Alessia Clema, Elio Garis, Paolo (Jins) Gillone, Cristina Saimandi - collocati in una cornice naturale caratterizzata da due singolarità paesaggistiche che costituiranno una bella e inattesa sorpresa per tutti i visitatori.

Dopo la presentazione, i convenuti che lo desiderano potranno essere accompagnati lungo la prima tratta del percorso, che si snoda appena a monte di Rittana, dal suggestivo nome di el pisai ‘d Masarin, dagli autori delle opere realizzate.

A fine mattinata verrà offerto a tutti un aperitivo con un piccolo buffet.

Per tutta la giornata saranno visitabili le tre mostre allestite nella ex Canonica: Piero Gilardi. Etica ed estetica della natura; Mountagnes il paesaggio alpino dei pittori cuneesi del ‘90; XX·XX - venti per venti – collezione permanente arte contemporanea

Saranno inoltre visitabili il piccolo museo di arte sacra della sacrestia della Confraternita e la bancherella dei cataloghi d’arte presso la biblioteca comunale.

Chi intendesse fermarsi per uno spuntino o per pranzo potrà prenotare presso:  Andata e Ritorno (Debora) 331.1524815; Osteria della Pace (Bruno) 366.7273454; Rifugio Paraloup (Sara e Luca) 346.3085025.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium