/ Attualità

Attualità | 24 settembre 2019, 19:30

Arte, storia, economia e territorio: la Fondazione CrSaluzzo regala libri e opere nella prima "Bancarella della Fondazione"

Domenica 6 ottobre. Nella bancarella anche CD. L’Ente aprirà inoltre al pubblico la propria biblioteca a gennaio del prossimo anno nella nuova sede, nella Chiesa della Croce Rossa

Sezione della Biblioteca della Fondazione CRSaluzzo

Sezione della Biblioteca della Fondazione CRSaluzzo

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo invita per domenica 6 ottobre alla prima edizione della “Bancarella della Fondazione”: presentazione e distribuzione delle opere librarie promosse e curate dalla stessa nel corso degli ultimi anni.

"Le opere saranno offerte gratuitamente nell’ambito dell’attività istituzionale della Fondazione – sottolinea il presidente Marco Piccat - e sono volte a favorire la conoscenza nei settori della storia, dell’arte, dell’economia, dell’ambiente, con particolare attenzione al territorio del Saluzzese".

Le opere messe a disposizione contano decine di titoli, tra cui: Arte nel Territorio della Diocesi di Saluzzo Il Marchesato di Saluzzo tra Gotico e Rinascimento, L’Abbazia di Staffarda La Fortezza di Revello, Revello la Cappella Marchionale, La collina di Saluzzo: un antico paesaggio, Il metrò ai piedi delle Alpi; Un paese occitano Elva; Envie storia, cultura ed arte di una terra del Bracco; Oncino, Crissolo ed Ostana tre comunità occitaniche alpine – microstoria dell’Alta Valle Po; Case Museo ed Allestimenti d’Epoca; Il disegno di luoghi e mercati in Piemonte; Famiglie Nobili e Borghesi; Donne Piemontesi e Corti d’Amore; Stampa Anastatica manoscritto Le Mie Prigioni di Silvio Pellico; Silvio Pellico – Carbonaro, Cristiano e Profeta della nuova Europa; Giovanni Giolitti – il Carteggio; Giolitti – lo Statista della nuova Italia; La Prima Guerra Mondiale nel cinema italiano – filmografia 1915-2013; Appunti di vita partigiana di un ragazzo ebreo; Le manifestazioni delle Truppe Alpine.

Saranno inoltre donate copie dei DVD “Giambattista Bodoni il principe dei tipografi” e “Matteo Olivero ritratto di un pittore”, copie dei CD “Uto Ughi Violino Romantico” e “La Collezione Bodoniana”, riproduzioni di stampe antiche e acquerelli sulla città di Saluzzo e dintorni.  

La "Bancarella" sarà allestita e seguita dai volontari che hanno aderito all’iniziativa domenica, 6 ottobre, dalle 15 alle 18 nei locali della Cassa di Risparmio di Saluzzo SpA, con entrata in corso Italia 86.

Sempre nella direzione della fruizione culturale, il Cda dell’Ente ha deciso di aprire al pubblico la propria  biblioteca, quasi 2000 volumi a partire dal mese di gennaio del prossimo anno nella nuova sede in via Macallè, nella chiesa della Croce Rossa.

Sono capitoli di storia, da quella locale agli eventi di portata nazionale, documenti di arte, testi e indagini di cultura generale, arti e mestieri, scienze naturali, guide artistiche, monografie, manifestazioni del folclore locale, curati dalla Fondazione o  pervenuti in dono nel corso degli anni. 

Il “tesoretto di libri dissepolto” sarà così facilmente consultabile da tutti gli interessati e consultabile anche on line sul sito della Fondazione.

 

VB

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium