/ Eventi

Eventi | 29 settembre 2019, 19:01

Associazione Radioamatori Italiani, un raduno di oltre 100 persone a Vicoforte Mondovì

Presso il Santuario, lo scorso weekend, la 18a edizione del Meeting “Diploma dei Castelli d’Italia”, del “Diploma Italian Flora Fauna Award” e del “World Antarctic Program”

Associazione Radioamatori Italiani, un raduno di oltre 100 persone a Vicoforte Mondovì

Nella cornice del Santuario di Vicoforte, presso la Casa Regina Montis Regalis, sabato 21 e domenica 22 settembre ha avuto luogo la 18a edizione del Meeting “Diploma dei Castelli d’Italia” (D.C.I.), del “Diploma Italian Flora Fauna Award” (I.F.F.A.), nonché del “World Antarctic Program” (W.A.P.), organizzati dall’A.R.I. (Associazione Radioamatori Italiani) Sezione di Mondovì.

Nel Monregalese si sono dunque dati appuntamento oltre 100 radioamatori provenienti da molte regioni italiane e dalla Svizzera, per discutere di luoghi storici e faunistici, di radio e di tutte le attività a essa collegate. Nel corso di questa diciottesima edizione si è voluto offrire agli ospiti l’opportunità di conoscere il  bellissimo territorio monregalese, organizzando una visita al Museo Etnografico “Augusto Doro” sito nel Castello di Rocca de’ Baldi e alla Chiesa Parrocchiale del paese, usufruendo di un “cicerone” d’eccezione: il Sindaco Bruno Curti che ha condotto i presenti, con una narrazione colta e spigliata, a percorrere secoli di storia attraverso le incantevoli stanze del castello, splendidamente allestite, mantenendo vivo il “quotidiano” di un tempo.

Successivamente, sotto l’accogliente portico dell’Agriturismo Cascina Caciò, i radioamatori si sono confrontati sui temi inerenti i diplomi radiantistici, in un appassionato dibattito moderato da Massimo Balsamo IK1GPG e da Luciano Fusari I5FLN. Il momento conviviale ha permesso ulteriori scambi di informazioni, nonché il gradimento da parte dei commensali per l’ottima cucina curata da Francesco.

Domenica i partecipanti, riuniti nella Sala Beata Paola della Casa Regina Montis Regalis di Vicoforte, hanno ricevuto i saluti da parte del Sindaco Valter Roattino, di Bruno Curti Sindaco del Comune di Rocca de’ Baldi, di Luca Robaldo Assessore con Deleghe a Sport, Politiche Giovanili, Istruzione e Formazione Professionale, Innovazione e Smart City in rappresentanza del Comune di Mondovì e di un grande amico sostenitore dei radioamatori, Marco Botto, presente a tutte le edizioni del Meeting.

Salutate le autorità locali, il presidente della Sezione A.R.I. di Mondovì Edoardo Ambrassa IW1EVQ, ha aperto ufficialmente i lavori rivolgendo parole di stima per il pregiato traguardo raggiunto: 18 edizioni che hanno sempre avuto un ottimo riscontro tra i radioamatori, rappresentando un momento non solo di scambio di informazioni tecnico-scientifiche, ma anche un piacevolissimo appuntamento tra amici. L’attività vera e propria inizia con le relazioni del Technical Award Manager Massimo Balsamo IK1GPG e dell’Award Manager Betty Sciolla IK1QFM e, successivamente, prosegue con gli interventi di Luciano Fusari I5FLN, di Paolo Guatelli IK4PKK di Fidenza, di Stefano Tolari IZ5GST, del giovane volenteroso Giacomo Frola IU1LBK nuovo Manager del Diploma dei Fari e di Salvatore Scirto IT9AAK radioamatore siciliano.

Un breve resoconto, di notevole interesse, è stato presentato dall’Award Manager del World Antarctic Program 2.0, Massimo Balsamo IK1GPG, che ha esposto il buon andamento dei Diplomi Antartici WAP-WACA e WAP-WADA, molto affascinanti quanto ardui da realizzare. Sono seguite le relazioni di Luciano Lucini HB9FBI sul 4° International Meeting WWFF & COTA organizzato dall’Amateur Funk Club Heidenreichstein e l'intervento di Claudio Cordeglio IW1QLH sul nuovo applicativo WEB per la gestione dei diplomi D.C.I. e I.F.F.A.

Nel corso dell’anno si sono organizzate varie competizioni radiantistiche, come il “Week-End dei Castelli”, lo” Sprint IFFA” e lo “Spring DCI”, attività utili non solo a testare le proprie attrezzature, ma anche a far conoscere ai corrispondenti il nostro meraviglioso territorio italiano. In occasione del Meeting i Managers della Sezione di Mondovì, Massimo Balsamo IK1GPG e Betty Sciolla IK1QFM, unitamente al Manager Antonio Massimino IK8SHL consegnano i meritati riconoscimenti ai radioamatori che hanno riportato i migliori risultati in classifica.

Dall’ormai lontano marzo 2001, anno di nascita del Diploma dei Castelli d’Italia, ad oggi oltre 140.000 radioamatori italiani e stranieri sono stati coinvolti in questa attività che non è solo divertimento ma rappresenta anche sperimentazione tecnica e scientifica, la quale permette di mettere a punto antenne e radio, utilissimi strumenti di comunicazione a servizio della protezione civile in caso di calamità naturali.

Infine, lunedì 23 settembre il Meeting ha avuto la sua conclusione con un’attivazione svolta da un team interregionale di radioamatori provenienti da Cuneo, Pistoia, Potenza e Civitavecchia, che hanno disposto stazioni radio sul piazzale del Monastero Fortificato Santa Maria della Carità di Pogliola (DCI-CN296) e nei pressi del Monastero Fortificato San Biagio di Pogliola (DCI-CN060 IFF-066), effettuando collegamenti con tutta l'Europa, l'Asia e il Nord America.

Questo 18° Meeting D.C.I. si è potuto realizzare grazie al contributo della Banca Cassa di Risparmio di Savigliano, al patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale del Piemonte, della Provincia di Cuneo, che ha donato medaglioni di bronzo e alcuni libri, della Città di Mondovì, dell’A.R.I. Nazionale, del C.R.P.V.A. e del Comune di Vicoforte che ha messo a disposizione il materiale utile all’allestimento del sito. Sincera riconoscenza viene rivolta ad Acque Minerali “Santa Vittoria” di Pornassio, a “L'Oasi” di Comino Alessandro e Graziano di Morozzo, a “Microware Software Easylog” di Villanova d’Asti, a “DP Snc di Davide Palluda” di Canale e ad “AUDI Sportquattro” di Cuneo. Nel corso del Convegno i partecipanti sono stati omaggiati di prodotti locali sapientemente preparati dallo “Chef del Roero” Davide Palluda e i radioamatori che hanno contribuito a diffondere e a incrementare l’attività radiantistica sono stati premiati con targhe personalizzate e/o con piatti artistici, creati da maestri artigiani monregalesi. Della Sezione A.R.I. di Mondovì hanno contribuito alla positiva riuscita dell’evento i soci Edoardo Ambrassa IW1EVQ, Massimo Balsamo IK1GPG e Betty Sciolla IK1QFM per la programmazione e l’organizzazione, Riccardo Pareto IW1GPR, Pasquale Veltri IU1BNT e Stefano Tolari IZ5GST per le installazioni tecniche e per la logistica, Ugo Brignone IK1VKH, Claudio Albesiano IW1FLR e Matteo Gavotto I1MGV.

"Purtroppo, dopo tanti anni e con il positivo ricordo di quest’ultimo Meeting, siamo giunti ad un punto di svolta; l’aumento dei costi di gestione e il ridotto aiuto da parte di enti e istituzioni, ci fanno riflettere se continuare o meno questo appuntamento che ha con successo raggiunto la maggiore età. Le manifestazioni di stima, di affetto e di riconoscenza da parte dei partecipanti e delle autorità sono state decisamente gratificanti tali da farci riflettere e valutare la possibilità di continuare o meno questa iniziativa che ha portato sul territorio monregalese ogni anno, per diciotto consecutivi, tante persone da ogni regione italiana e dall’estero. Sul nostro sito ufficiale (www.dcia.it) è possibile visionare fotografie e quanto emerso in questo recente Meeting", chiudono gli organizzatori.

 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium