/ Politica

Politica | 30 settembre 2019, 13:05

Prelievo per i diabetici spostato a Savigliano? L'Asl replica: "A Fossano non cambia nulla"

Il tema è stato dibattuto in consiglio comunale sabato 28 settembre, scaldando decisamente gli animi. Sarà mantenuto il servizio al SS. Trinità

Prelievo per i diabetici spostato a Savigliano? L'Asl replica: "A Fossano non cambia nulla"

Il tema del trasferimento del servizio di somministrazione del carico orale di glucosio è stato dibattuto in Consiglio comunale sabato 28 settembre sulla base di un’interrogazione presentata dal gruppo consiliare di centro sinistra dopo l’annuncio delle scorse settimane che le “curve da carico di glucosio” non sarebbero più state eseguite a Fossano a partire dal 1 ottobre.

La notizia proveniva da una nota inviata dal responsabile del Laboratorio Analisi di Savigliano Mauro Garnero ai medici di base nella quale, appunto, si invitavano i medici a indirizzare i pazienti che avessero bisogno di accertare la presenza delle condizioni di pre-diabete a Savigliano.

Stando alla replica del dottor Gianmatteo Micca, primario del Laboratorio unico interaziendale “Al centro prelievi di Fossano nulla cambia dal 1 ottobre”. La replica è stata letta dal sindaco di Fossano Dario Tallone in consiglio ed è stata inviata questa mattina ai giornali del territorio: “Il passaggio dal sistema di autocontrollo della glicemia all’esecuzione del dosaggio su sistemi analitici validati, non comporterà alcun disagio per gli utenti del Centro Prelievi di Fossano. Dal mese di novembre gli utenti fossanesi potranno continuare a eseguire la curva di carico orale di glucosio in sede, secondo un calendario programmato dal 1 novembre ogni venerdì dalle ore 7:00 alle 8:00 per l’esecuzione del prelievo basale, cui seguirà, dalle ore 09:30 la somministrazione del carico orale di glucosio previa valutazione della glicemia basale) – si legge nella nota di Micca -. Con l’avvio del LUV (Laboratorio Unico Virtuale, ndr) è in corso un processo di riorganizzazione, per migliorare dal punto di vista qualitativo il servizio proposto, secondo le indicazioni delle principali Linee Guida nazionali e internazionali in materia. In tale ottica, al fine di garantire all’utente la massima sicurezza e affidabilità nel dosaggio della glicemia basale, parametro fondamentale per decidere se procedere con la somministrazione del carico orale di glucosio, si sta procedendo al progressivo abbandono nell’uso dei glucometri per l’autocontrollo della glicemia, ed alla esecuzione del dosaggio su sistemi analitici validati”.

Insoddisfacente, per il gruppo di minoranza di Partito Democratico, Fossano Cresce e Insieme per Fossano dal quale è partita l’interrogazione, la risposta fornita, sul piano politico, dal sindaco Tallone: “Si è letta una giustificazione tecnica. Apprezzo lo sforzo – ha dichiarato Paolo Cortese -, ma non ne sono soddisfatto. Il centro per il diabete è sempre stato a Fossano e non capisco perché, nell’ottica di una razionalizzazione dei servizi, questi non possano trovare posto a Fossano, che ha il maggior transito di pazienti. Si danno sempre risposte tecniche e si perde l’occasione di fare azioni politiche. Giovedì scorso è stato inaugurato a Savigliano il trasferimento di uno dei massimi strumenti per la riabilitazione della spalla proveniente da Fossano, dove c’è un centro di riabilitazione. Si tratta di un macchinario acquistato con soldi della Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano: 200mila Euro fossanesi. Recentemente sono stati confermati gli importi degli investimenti dell’ASL sui tre ospedali della nostra area: 39milioni a Savigliano, 8 milioni a Saluzzo e 6 milioni a Fossano: vi siete attivati politicamente? L’azione politica non si fa con i selfie per l’apertura dei ponti, ma attraverso tavoli di concertazione e azioni di programma”.

L’argomento della sanità fossanese ha creato anche un po’ di tensione in consiglio, sabato, quando il sindaco Tallone ha dichiarato di “non aver mai parlato di un pronto soccorso a Fossano in campagna elettorale”. Questa affermazione non è stata accolta bene dal pubblico memore delle dichiarazioni di intento di voler portare nella città degli Acaja un servizio di primo soccorso diurno, mancanza molto sentita dai cittadini.

Agata Pagani

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium