/ Attualità

Attualità | 01 ottobre 2019, 13:21

Mondovì: è nata la Consulta comunale femminile

Ufficializzato il direttivo: presidenza affidata a Francesca Bertazzoli, vicepresidenti Angela Figone e Laura Balsamo

Mondovì: è nata la Consulta comunale femminile

Giovedì 26 settembre, nella sala consiliare del municipio, si è scritta una pagina di storia della città di Mondovì; si è infatti riunita per la prima volta in assemblea la Consulta comunale femminile, la cui nascita è stata approvata all'unanimità nei mesi scorsi dal Consiglio comunale.

Ne fanno parte le rappresentanze "rosa" di tutti i gruppi consiliari e delle associazioni femminili operanti sul territorio da almeno due anni: "Inner Wheel", "Fidapa", "Orecchio di Venere" e "MondoDìDonna".

"Tra gli obiettivi principali del nuovo organo - spiegano dal municipio - vi è quello di favorire la più ampia partecipazione delle donne all'attività politica, economica e sociale della città, valorizzando l'operato delle associazioni femminili e incentivando la condivisione di esperienze e la costituzione di una rete di relazioni tra le diverse realtà. Le rappresentanti della Consulta potranno, inoltre, farsi promotrici di iniziative, progetti e proposte nei confronti della Giunta e del Consiglio comunale nell'ambito delle politiche di genere".

Il ruolo di presidente della Consulta comunale femminile verrà ricoperto dalla giovane Francesca Bertazzoli (rappresentante del gruppo consiliare "Mondovì Oltre"), che sarà affiancata, durante il suo mandato, dalle vicepresidenti Angela Figone (gruppo consiliare "Insieme per Mondovì") e Laura Balsamo (associazione "MondoDìDonna").

"Ringrazio tutte le rappresentanti della Consulta per la fiducia accordatami - ha commentato a caldo Francesca Bertazzoli - e per l'entusiasmo con cui si sono messe al servizio di questo nuovo organismo. Un grazie particolare, poi, alle rappresentanti del mondo dell'associazionismo, che, forti dell'esperienza maturata al fianco di tante donne monregalesi, sapranno certamente apportare contributi preziosi. Ricoprirò questo ruolo con responsabilità, consapevole che è necessario gettare solide basi perché la Consulta possa lavorare bene anche negli anni a venire".  

Si è detto soddisfatto anche il sindaco di Mondovì, Paolo Adriano"Molto spesso, pur avendo un grado d'istruzione e di specializzazione più elevato, le donne restano 'ai margini' degli organi decisionali e dei ruoli apicali. Non è soltanto una sensazione, ma una realtà comprovata dai dati pubblicati ogni anno dall'Istat. Sono felice, dunque, di aver contribuito all'insediamento della prima Consulta comunale femminile, uno dei punti del nostro programma di mandato, con l'augurio che possa essere davvero uno strumento utile a favorire la partecipazione della donna alla vita della nostra città. Ringrazio non soltanto la consigliera delegata, Maria Cristina Gasco, per l'impegno profuso, ma anche tutte coloro che hanno accettato questa sfida. Ad ognuna di esse, il mio personale augurio di buon lavoro".

Alessandro Nidi

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium