/ Attualità

Attualità | 03 ottobre 2019, 19:11

851 magliette e 600 gilet catarinfrangenti distribuiti a 900 stagionali: la Boutique du Monde di Saluzzo Migrante chiude la “stagione estiva”

La distribuzione “invernale” è già iniziata per i braccianti africani che passeranno l’autunno nelle tende del Foro Boario. Un nuovo tesserino per ritirare indumenti e accessori il martedì in corso Piemonte

Saluzzo, il servizio di  distribuzione Boutique du Monde di Saluzzo Migrante. Foto tratte dal sito

Saluzzo, il servizio di distribuzione Boutique du Monde di Saluzzo Migrante. Foto tratte dal sito

851 magliette, 600 gilet catarinfrangenti, 561 pantaloni, 512 maglie a manica lunga o maglioni, 480 coperte, 389 paia di scarpe, 119 giacche, 73 zaini.

Questi i numeri indicativi e significativi degli indumenti, coperte e accessori per biciclette distribuiti dalla "Boutique du monde” di Saluzzo Migrante che a fine di settembre ha  fatto un primo bilancio della  “stagione estiva” del servizio di distribuzione, attivo nel “Pozzo” (come si chiama la struttura nel cortile della Caritas di corso Piemonte).

Quest’anno sono circa 900 le persone, tutti braccianti africani nel territorio del Saluzzese per la raccolta frutta, che hanno usufruito del servizio, dove si sono avvicendati tantissimi volontari.

Il cambio stagione nella Boutique “Invernale” vedrà una diversa tipologia di abbigliamento in distribuzione.

“Dato il clima - informa il team di Saluzzo Migrante- ci sarà una scelta maggiore, con capi di vestiario più pesanti, giacche, giubbotti, cappotti, sciarpe, guanti e cappelli di lana. Ovviamente i pezzi più richiesti saranno come sempre le coperte. Molte persone trascorreranno l’autunno nella zona delle tende del Foro Boario".  

Per gestire richieste e il ritiro, è stato creato un nuovo tesserino personale che viene consegnato ad ogni “stagionale” al momento del primo ingresso. Qui è segnato il massimo dei vestiti che ciascuno può ritirare nel corso della stagione presso la Boutique, che viene aperta ogni martedì pomeriggio.   

Un metodo già sperimentato nella fase estiva, che consente ad ogni persona di ricevere dei vestiti, anche quando finisce di lavorare e arriva in tarda serata a prendere il ticket con un numero progressivo che viene distribuito per gestire la lunga coda che spesso si crea fuori dal cortile”.  

 

vilma brignone

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium