Eventi - 27 ottobre 2019, 19:40

Successo a Guarene per l'evento "Pera Made Roero": l'inizio di un percorso di valorizzazione del territorio

Attraverso laboratori, esposizioni di prodotti tipici, street food, concerti, cene, dedicate al prodotto di eccellenza locale, si è conclusa nella giornata di oggi, domenica 27 ottobre, la kermesse tenuta a battesimo dalla nuova amministrazione comunale

Successo a Guarene per l'evento "Pera Made Roero": l'inizio di un percorso di valorizzazione del territorio

Con il convegno e il pranzo di oggi, domenica 27 ottobre, si è conclusa la tre giorni dell'evento "Pera Made Roero" a battesimo dalla nuova amministrazione comunale di Guarene.

La kermesse ha messo al centro il prodotto principe la "Pera Madernassa" e i suoi produttori attraverso laboratori, esposizioni di prodotti tipici, street food, cene, concerti.

Il convegno dal titolo "Landscaperoero" si è svolto in mattinata presso la chiesa settecentesca dell'Annunziata alla presenza del primo cittadino di Guarene, Simone Manzone, del consigliere regionale Maurizio Marello e del vice presidente della Fondazione Crc di Cuneo Giuliano Viglione.

Si è parlato di come orientare le scelte nel futuro in riferimento al paesaggio nel Roero con i relatori: l'architetto Massimo Pozzaglio, il dottor Roberto Cerrato del sito Unesco, il dottor Enrico Pomatto dell'Università Agraria di Torino, e con Pietro De Carolis di Aganahuei.

È stata analizzata la problematica dei capannoni presenti nel territorio di Langa e Roero, proponendo soluzioni di mitigazione e orientamenti per i nuovi progetti. Il sindaco di Guarene ha posto l'accento sulla necessità di accrescimento culturale dei cittadini interessati a nuovi interventi, in riferimento alle problematiche legate al paesaggio e alla sua importanza per il futuro di queste zone.

A seguire, presso la tenuta Cascina Piedelmonte in frazione Vaccheria di Guarene, si è svolto il delizioso e succulento pranzo a base di bollito e pera Madernassa, organizzato dalla Confraternita del Bollito e della Pera Madernassa di Guarene. Una sala gremita di commensali appartenenti alle realtà legate all'ambito produttivo ed enogastronomico del territorio, oltre a persone esterne, interessate a conoscere e degustare i prodotti tipici locali.

Il pranzo a base di bollito unito al prodotto locale di eccellenza è stato realizzato per ricordare un evento storico importante: proprio in Cascina Piedelmonte, 130 anni fa, quando era una stalla, nacque il primo esemplare di bovino di razza piemontese a doppia groppa. Tre anni fa, in occasione dell'ultra centenario evento, il comune di Guarene, conferì una targa (Il Fassone di Razza Piemontese 1886 -2016) al proprietario della Cascina.

"Come nuova amministrazione avevamo la volontà di realizzare fin da subito l'evento. Una kermesse importante, nella quale credevamo fortemente per la promozione del territorio, dei suoi prodotti, e della tradizione agricola locale con i suoi produttori. Siamo soddisfatti per la buona riuscita dell'edizione numero 1 dell'evento, anche grazie alle collaborazioni con i vari attori legati alla Pera Madernassa - ha detto il sindaco di Guarene Simone Manzone - agli espositori con i loro banchetti presso la tenuta Piedelmonte, ai colleghi dell'amministrazione comunale, ai volontari che si sono occupati della logistica e della sicurezza della manifestazione"


"'Pera Made Roero' vuole essere l'inizio di un percorso di valorizzazione del nostro territorio, dei nostri prodotti, della nostra tradizione - ha spiegato l'assessore al turismo Claudio Battaglino -. Un cammino che faremo al fianco dei nostri produttori"

Tiziana Fantino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU