/ Economia

Economia | 29 ottobre 2019, 15:17

Dipendenti più felici collaborano meglio: l’albese Miroglio scommette su "lavoro agile" e iniziative per il benessere

In via Santa Barbara arrivano una "quiet room" e lezioni di yoga, pilates e "mindfulness" tenute in pausa pranzo da istruttori specializzati, mentre un sondaggio ha monitorato il livello di soddisfazione di una forza lavoro al 90% femminile

Dipendenti più felici collaborano meglio: l’albese Miroglio scommette su "lavoro agile" e iniziative per il benessere

Il Gruppo Miroglio prosegue il suo percorso di iniziative nell’ambito delle risorse umane con progetti pensati per aumentare il livello di "ingaggio", migliorare le dinamiche di interazione tra i team e favorire il benessere dei collaboratori.

In questo contesto di rinnovata attenzione per l’ambiente lavorativo e le esigenze dei dipendenti si inserisce il progetto “Engagement Journey”, nato con l’obiettivo di misurare il livello di coinvolgimento dei dipendenti per poi attivare azioni di miglioramento.

Per la prima volta tutti i dipendenti del Gruppo sono stati coinvolti in un progetto di valutazione del livello di coinvolgimento e di soddisfazione nelle proprie attività lavorative, attraverso un sondaggio dedicato. Dal confronto è emerso un primo report, seguito poi da piano di azione che tutti i leader, dopo essere stati espressamente formati, dovranno sviluppare lavorando coi propri team.

Tra le novità, anche un piano per l’introduzione di forme di lavoro agile, rivolto ai dipendenti delle società, Miroglio Fashion e Miroglio Group, dove spicca una percentuale superiore al 90% di personale femminile.

Il progetto ha naturalmente l’obiettivo di favorire la conciliazione tra i tempi di lavoro e vita privata, ma nasce soprattutto con l’idea di promuovere un’evoluzione della cultura aziendale, sviluppando nuovi atteggiamenti manageriali, responsabilizzando i collaboratori e utilizzando strumenti digitali di collaborazione per aumentare l’efficacia della comunicazione tra colleghi e tra team.

Per favorire il benessere psico-fisico sul posto di lavoro, il Gruppo ha inoltre inaugurato presso il suo quartiere generale di Alba una “quiet room” (sala relax), uno spazio dedicato alle iniziative finalizzate al raggiungimento di migliori livelli di benessere psicofisico individuale e lezioni di yoga, pilates e "mindfulness", tenute in pausa pranzo da istruttori specializzati, per aiutare i dipendenti a gestire meglio lo stress, stimolare la creatività, migliorare la qualità della giornata lavorativa e di conseguenza della vita privata.

C. S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium