/ Attualità

Attualità | 22 novembre 2019, 15:22

Panchine rosse, incontri culturali, campagne fotografiche, tutta la Granda contro la violenza sulla donna

In vista del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, sono tante le iniziative organizzate in settimana da comuni e da associazioni

Immagine di repertorio - Foto Nicolò Bertola

Immagine di repertorio - Foto Nicolò Bertola

Il 25 novembre sarà la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” e sono tante le iniziative organizzate in settimana da comuni e da associazioni, a dimostrazione di un forte impegno delle istituzioni e delle comunità a prevenire e contrastare il fenomeno.

A Cuneo, per celebrare la giornata è stata programmata una serie di iniziative con la finalità di sensibilizzare la popolazione su questa tematica. Sono previsti corsi di autodifesa femminile, incontri sul codice rosso e sulle strategie di prevenzione della violenza sulle donne, concerti, milonga e spettacoli. Sabato 23 e domenica 24 novembre Scarpe Rosse in Piazza Galimberti o piazza Virginio in caso di maltempo, un momento di partecipazione collettiva, di memoria, di condivisione per dare voce a tutte le donne che sono state o sono vittime di violenza. Domenica 24 e lunedì 25 novembre è in programma la manifestazione Viva Vittoria in Piazza Galimberti, che in caso di maltempo potrebbe essere rinviata. Si tratta di un’immensa opera condivisa costituita da migliaia di coperte colorate fatte a mano da centinaia di donne. Le offerte per le coperte sono destinate a Casa Madre della Speranza della San Vincenzo e ai progetti Caritas per le donne.

Info: www.pariopportunita.cuneo.it

A Savigliano gli appuntamenti dedicati alla “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne” proseguono domenica 24 novembre alle 9,30 quando verrà intitolato a Tina Lagostena Bassi il giardino corso De Gasperi (all’incrocio con via Chicchignetto); a seguire, alle 10,50, a Palazzo Taffini si terrà un aperitivo in musica sul tema. Grazie agli Amici della Musica andrà in scena “Anime nude” di Gioconda Marinelli e Angela Matassa (Le Nuvole Teatro) con le attrici Barbara Amodio e Marta Iacobini, il pianista Gianluca Pezzino e il flautista Ubaldo Rosso. Ingresso 7 euro (ridotto Unitre 5 euro). Info: 335/5299411. Lunedì 25 novembre alle 18 in piazza Santa Rosa, in collaborazione con l’Istituto Cravetta-Marconi, tornano le scarpette rosse che accompagneranno la marcia di tante donne assenti. Gli eventi sono organizzati dall’assessorato alla Cultura, dalla Consulta Pari Opportunità e dall’associazione Mai+Sole.

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, a Cavallermaggiore, lunedì 25 novembre, alle 12,15, verrà inaugurata una panchina rossa posizionata in via Fiume, decorata dal pittore cittadino Elio Leone. Alla cerimonia di inaugurazione, sarà presente la presidente dell’associazione Mai+Sole Adonella Fiorito. Sulla targhetta affissa alla panchina, ci saranno i numeri di telefono utili in caso di necessità. L’invito per l’inaugurazione della panchina rossa a Cavallermaggiore è rivolto in modo particolare ai rappresentanti delle associazioni locali che si occupano del sociale. Saranno presenti anche i ragazzi delle classi terze della scuola media.

A Scarnafigi,  domenica 24 novembre, sarà inaugurato il “viale delle panchine rosse”, realizzato in piazza Europa vicino alle scuole elementari. Un’iniziativa del Comune che, insieme alle associazioni Mai + sole e Fidapa, vuole dedicarlo a tutte le donne vittime di violenza. La popolazione è invitata a partecipare all’evento che inizierà alle 11.

A Racconigi Incontro sulla violenza di genere Lunedì 25 novembre, alle 20,30, i locali della Soms ospiteranno una serata di sensibilizzazione sul tema della violenza di genere. L’incontro consisterà in uno spettacolo in cui si alterneranno musica e letture.

In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne verrà presentato a Fossano lo Sportello antiviolenza, a cura del Comune e del Consorzio Monviso solidale. L’appuntamento è per lunedì 25 novembre alle 11 in Sala rossa. Intanto in questi giorni sulla cancellata del parco cittadino sono comparsi diversi striscioni per sensibilizzare su questo tema, tristemente attuale.

A Genola,  sabato 24 alle 16 al teatro Gianfranco Bonavia verrà proiettato il film “Tre manifesti a Ebbing Missouri”, che racconta di una madre distrutta per la perdita della figlia, uccisa dopo essere stata violentata. E’ la storia di una donna incontenibile, forte, spinta da una disperazione che la fa andare avanti senza nessun freno. Una guerriera che si arma contro tutto ciò che non va, è ingiusto, non funziona. Con questo intento la Consulta invita tutte e tutti alla proiezione del film dedicato a Liliana Segre minacciata perché ebrea ed ex deportata ad Auschwitz, ma anche perché donna”. La visione del film è consigliata dai 14 anni. Sarà anche presente un servizio di animazione per bambini a partire dai 3 anni gestito dagli Scout di Fossano. Sabato 24 alle 15 nella sala al piano terra del Comune si inaugura anche la mostra di Giovanni Botta, il ritrattista di volti femminili che ha dedicato a Liliana Segre l’installazione realizzata lungo la scalinata che porta sull’ala di corso Garibaldi a Bra. Installazione che riproporrà lungo le scale del Comune di Genola. La mostra sarà visitabile fino a sabato 30 novembre.

A Saluzzo, nel fine settimana è in programma la rassegna “Vincere la paura, ricostruire la speranza” dedicata alla Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne. Sabato 23 novembre è prevista l’iniziativa di sensibilizzazione con i commercianti cittadini che allestiranno vetrine a tema con il mese antiviolenza. Per l’occasione anche la torre civica sarà illuminata di arancione. Sempre sabato 23 i panettieri saluzzesi aderiranno alla campagna: “La violenza non è pane quotidiano” distribuendo sacchetti per contenere il pane (offerti dalla Nuova Icas) con il logo dello Zonta “Giù le mani dalle donne” e il numero telefonico antiviolenza 1522. Nel pomeriggio alle 17 dall’ala di ferro di piazza Cavour partirà la quarta edizione della fiaccolata “Uniti per le donne, una città in cammino contro la violenza” a cura dello Zonta club Saluzzo. Seguirà alle 18,30 nella chiesa dell’oratorio don Bosco, in via Donaudi la messa officiata dal vescovo Cristiano Bodo.

A Sanfront  una “panchina rossa”, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, sarà inaugurata nel pomeriggio di domenica 24 novembre in piazza Statuto. Prima di scoprire la panchina rossa, alle 15, nei locali dell’ex cinema comunale ci sarà un incontro-dibattito dal titolo “Lo sport per vincere la violenza sulle donne” in cui si parlerà anche del “Codice rosso”, entrato in vigore il 9 agosto scorso che ha introdotto modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere. Seguirà l’inaugurazione, sulla piazza, della “panchina rossa” da parte del sindaco, mentre sotto l’ala mercatale saranno offerti cioccolata calda, vin brulè e paste di meliga (batjaie). Durante la manifestazione sarà allestito un servizio truccabimbi .

Anche Barge ha partecipato alla “Giornata mondiale contro la violenza sulle donne” in programma il prossimo 25 novembre con una serata di sensibilizzazione dal titolo “Mi fido di te”. L’evento si è svolto mercoledì 20 novembre al cinema di Barge con la presentazione del progetto sulla violenza di genere dal titolo “#mifido dite” e la proiezione del cortometraggio “Stop alla violenza” e lo spettacolo teatrale “Stazione di transito” .

A Montà d’Alba domenica 24 novembre, a partire dalle 17.30 nella chiesa di San Michele, si terrà Malamore, un momento di riflessione sul tema della violenza attraverso l’utilizzo di parole, musica e immagini. Guidato da un gruppo di donne montatesi e patrocinato dal Comune sarà aperto a tutti e ad ingresso libero. Lunedì 25 novembre la Uisp, che gestisce la piscina di Montà, proporrà una dimostrazione pratica e gratuita di autodifesa femminile, alle 19. L’evento, organizzato con Comune, Bodyplanet Kpr, centro M. Davanzo e Happyfit, è a prenotazione obbligatoria (telefonando al 377-60.71.758 entro il 22). Inoltre, per la settimana, i commercianti esporranno nelle vetrine scarpe o altri oggetti di colore rosso per sensibilizzare la popolazione.

A Santo Stefano Belbo “Io ci metto le #scarperosse per calpestare la violenza sulle donne”: s’intitola così l’evento di sabato 23 novembre organizzato dal Comune con la locale Associazione dei commercianti, il Lions club e il centro antiviolenza Mai+sole. L’appuntamento è alle 21, nella chiesa dei Santi Giacomo e Cristoforo in piazza Confraternita per lo spettacolo Al vostro fianco, con la partecipazione dei ragazzi delle scuole e dell’associazione Amici di Cesare Pavese. La serata, che sarà presentata da Fabio Gallina (speaker di radio Vallebelbo e collaboratore di Gazzetta d’Alba), sarà a ingresso libero e terminerà in festa, con un rinfresco.

A Clavesana, sabato 23 alle 19, davanti al Circolo Acli in Frazione Madonna della Neve sarà inaugurata la seconda panchina rossa con la finalità di lanciare un messaggio positivo. Il progetto è di inaugurarne una per ogni frazione del paese.

Ad Alba sono in programma anche una serie di iniziative contro la violenza di genere. Il calendario si aprirà sabato 23 novembre, in piazza Risorgimento, con la manifestazione Storie di donne, organizzata dall’associazione Mai+ sole. Dalle 15 alle 18.30 la piazza si colorerà di scarpette rosse dal forte valore simbolico. Ci sarà spazio per interventi istituzionali, ma anche per uno spettacolo di danza e di teatro a cura di un gruppo di giovani, in collaborazione con lo Zonta club, la Fidapa (Federazione italiana donne arti professioni affari) e con il gruppo Terziario donna dell’Aca.

Il Comune di Trinità organizza per il 25 novembre, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, l’incontro "Sistema Tattiche Difensive" presso la palestra comunale. Si tratta della prima di tre lezioni di un seminario gratuito di difesa personale femminile per donne dai 13 anni in su: le successive saranno il primo ed il 9 dicembre dalle 20.30 alle 21.30. L'obiettivo è aiutare il pubblico femminile a migliorare la percezione delle possibili situazioni di pericolo, in modo da acquisire una maggiore sicurezza personale; verranno introdotte le principali tecniche difensive di base.

Nel Comune di Borgo San Dalmazzo si sono registrati negli anni ben quattro femminicidi che la comunità non dimentica e aderisce alla giornata del 25 novembre con alcune iniziative. Nei giorni 26, 28 e 29 novembre la biblioteca ospiterà alcune lezioni gratuite. Martedì 26 novembre lezioni di yoga, con orario 10-11 e 17-18. Giovedì 28 Novembre lezioni di difesa personale, con orario 10-11 e 17-18. Venerdì 29 Novembre lezione introduttiva allo shiatsu, con orario 17-18. Tutti gli incontri sono gratuiti, ma si invitano le interessate a prenotarsi presso la Biblioteca Civica “Anna Frank” in Via Boves, 4 (tel. 0171.265555) entro sabato 23 novembre.  

Sabato 23 alle 10, a Busca sarà inaugurata una panchina rossa nel “Giardino dell’Infinito” in piazza Dante. Per l’allestimento, i volontari del comitato “Busca&verde” hanno raccolto numerose scarpe rosse. Ha dato la sua adesione anche l'associazione "Mai più sole" (sulla targa saranno riportati anche i numeri di telefono cui rivolgersi in caso di necessità: il 1522 del Telefono Rosa e il 335 1701008 dell’associazione locale Mai+Sole Centro antiviolenza donne).  

A Robilante una panchina rossa in piazza Regina Margherita verrà inaugurata dal Comune domenica 24, alla vigilia della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. La panchina è stata realizzata con la collaborazione dell’artista locale Lorena Massa. Alla cerimonia, alle 12, parteciperà il coro Armonia della Parola.

Mondovì aderisce anche quest’anno alla giornata con un ricco programma di iniziative organizzate dalle Associazioni femminili cittadine, a cominciare da venerdì 22 fino a sabato 30 novembre: presentazioni di libri, campagna di sensibilizzazione “Io ci metto la faccia”, incontri rivolto agli studenti delle Superiori di Mondovì con psicologi e rappresentanti della squadra mobile della Questura di Cuneo, inaugurazione di una panchina rossa contro la violenza di genere, letture e accompagnamenti musicali sono alcuni degli eventi organizzati per la settimana per sensibilizzare la popolazione sul tema della violenza di genere.

A Roccaforte Mondovì verrà inaugurata una panchina rossa contro la violenza sulle donne domenica 24 novembre alle 16 in piazza mons. Eula (vicino alla biblioteca comunale) per iniziativa del circolo Arcinova “L’Aurora” in collaborazione col Comune. Al termine, nella Crusà si svolgerà il reading teatrale “Perché amore non è mai violenza” con la partecipazione della compagnia “Gli Instabili” di Roccaforte.

Domenica 24 novembre a San Michele di Mondovì verrà inaugurata la panchina rossa al centro dei portici di via Nielli. L’iniziativa voluta dal Comune di San Michele avrà luogo alle 9.45 (a seguire un rinfresco). Interverranno, oltre agli amministratori comunali, i rappresentanti delle associazioni del settore operanti sul territorio, il centro di ascolto “Orecchio di Venere” e “Futuro Donna”. Alla realizzazione della panchina ha dato un contributo l’artista di punta del paese, il pittore Enrico Roà.

Lunedì 25 novembre a Vicoforte, appuntamento insieme agli alunni di Terza Media, alle ore 15, al parco giochi nell’area impianti sportivi per l’inaugurazione di una panchina rossa. La data coincide esattamente con la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Tante le realtà coinvolte nell’iniziativa, Comune, Istituto comprensivo, Consiglio comunale dei Ragazzi, associazione MondodìDonna, Pro Vicoforte, Biblioteca Fulcheri e centro di psicologia, psicoterapia ed educazione “Legami”, che invitano tutti i cittadini all’inaugurazione della panchina rossa, realizzata da Fabrizio Massa con la collaborazione della falegnameria Badino e decorata dall’artista Carla Tomatis. Seguirà un momento conviviale.

Al Baruffi di Ceva, venerdì 22 novembre ci sarà un pomeriggio letterario in occasione della Giornata contro la Violenza di Genere. Alle 17.30 sul palco del teatro Marenco è in programma la lettura di brani da due libri con accompagnamento musicale curato dai ragazzi dell’Istituto Baruffi di Ceva. È previsto un intervento speciale del primario di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Galliera di Genova dottor Franco Gorlero. L’ingresso è libero e tutta la cittadinanza è invitata.

Bruna Aimar

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium