/ Attualità

Attualità | 27 novembre 2019, 09:40

Timmy, studente di Odontoiatria a Tirana: "Per ora non torno a Cuneo, i miei parenti hanno perso tutto, non posso lasciarli da soli"

Nato in Albania ma cresciuto a Cuneo, dove vive la sua famiglia, Timmy ha deciso di tornarci per motivi di studio. E ci racconta il dramma di un Paese in ginocchio e in preda alla paura

Le foto che ci ha inviato Timmy

Le foto che ci ha inviato Timmy

Terremoto in Albania, dove sono arrivati anche i soccorsi dall'Italia. Si tratta del team U.S.A.R (Urban Search and Rescue). Adesso l'urgenza vera è quella di scavare sotto le macerie, dove ci sono ancora molte persone.

Ieri una seconda, violentissima scossa, nel pomeriggio, ha fatto crollare ciò che era rimasto miracolosamente in piedi dopo la scossa della notte, di magnitudo 6.2.

C'è paura. Tanta. Come ci dice Timmy Buza, 26enne studente albanese ma per tanto tempo a Cuneo, dove vive la sua famiglia. Odontotecnico, ha deciso, tre anni fa, di tornare nel suo Paese di origine e di iscriversi a Odontoiatria.

Ha lavorato per il laboratorio odontotecncio Rolando & Cerato di Cuneo, subito dopo il diploma all'istituto Garelli di Mondovì. Poi la decisione di partire per darsi un'altra possibilità. E' lui che ci sta raccontando il dramma del suo Paese. Si contano 23 morti e centinaia di feriti. E' tutto distrutto.

"Il primo pensiero - ci ha detto - è stato quello di ritornare a Cuneo. Ma non posso. Qui ci sono i miei parenti, hanno bisogno di me. Tanti hanno perso la casa, stanno dormendo in macchina. Non me la sento di abbandonarli. Per ora resto qui. Siamo tutti spaventati, c'è paura, è tutto distrutto".

 

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium