/ Attualità

Attualità | 03 dicembre 2019, 14:00

All’ospedale di Savigliano, un nuovo software che coordina i reparti di Neurologia e Cardiologia nell’individuazione di Ictus o Infarti

Consegnata l'apparecchiatura donata dall’associazione Amici dell’Ospedale SS Annunziata di Savigliano. Entro Natale l’associazione consegnerà tre monitor al Pronto Soccorso che saranno collegati al reparto di Neurologia

All’ospedale di Savigliano, un nuovo software che coordina i reparti di Neurologia e Cardiologia nell’individuazione di Ictus o Infarti

Consegnato al reparto di neurologia dell’ospedale di Savigliano il nuovo software che permette di monitorare i pazienti e individuare patologie cardiache causa dell’ictus e dell’infarto. Uno strumento che consente di agire per tempo in situazioni in cui il fattore tempo è determinante. 

“I nuovi monitor acquistati dall’Asl Cn1 - ha spiegato il direttore del reparto di Cardiologia, Maria Roberta Bongioanni - permettono di osservare i pazienti colpiti da ictus ricoverati nel reparto di neurologia e grazie al collegamento con il reparto di Cardiologia e l’Utic, possiamo fare ulteriori passi in avanti nell’individuare quelle patologie del cuore che sono causa dell’insorgenza dell’ictus”.   

Gli strumenti, grazie alla centralina e al software donato dall’associazione Amici dell’Ospedale SS Annunziata di Savigliano, tengono sotto controllo la situazione del paziente ricoverato in neurologia, trasmessa in tempo reale su un monitor centrale a cui, quando ritenuto necessario, possono avere accesso anche i medici e gli infermieri del reparto di cardiologia.  

“La patologia acuta e l’alta mortalità dell’ictus derivano da problemi cardiovascolari - ha sottolineato Baldassarre Doronzo direttore del dipartimento di Cardiologia - La collaborazione tra cardiologia e neurologia in fase acuta salva perciò molti pazienti. I monitor ci permettono di individuare in tempo le malattie cardiovascolari, mette in atto l’integrazione tra cardiologo e neurologo. Essere collegati anche telematicamente ci consente di migliorare il nostro lavoro. Quindi grazie davvero per averci donato questa apparecchiatura”. 

Alla presentazione del software, che si è svolta questa mattina, martedì 3 dicembre, anche il direttore generale Asl Cn1 Salvatore Brugaletta: “Oggi la centralina consente di gestire situazioni difficili per la salute delle persone che stanno male. Desidero quindi esprimere la mia gratuite ma credo anche quella di tutti i cittadini. Far sentire l’ospedale come casa propria e migliorare le condizioni dei pazienti significa migliorare la salute stessa dei cittadini”. 

Il direttore sanitario dell’ospedale di Savigliano, Giuseppe Guerra ha infine concluso: “Da quando è entrata Bongioanni, il reparto stroke ha cambiato il suo modo di essere. Il lavoro di equipe qui è fondamentale e a tal proposito mi auguro che lo stroke team venga deliberato dell’amministrazione al più presto”. 

Entro Natale, l’associazione Amici dell’Ospedale di Savigliano donerà ancora tre nuovi monitor che saranno consegnati al Pronto Soccorso e che saranno direttamente collegati anche con il reparto di Neurologia, permettendo così una rapida individuazione dell’ictus. 

 

Chiara Gallo

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium