/ Politica

Politica | 11 gennaio 2020, 09:00

Gianna Gancia (Lega): "Il Governo ascolti la richiesta del Piemonte per lo stato di calamità occupazionale"

"Il Piemonte paga un forte ritardo infrastrutturale, che rallenta l’export, uno dei punti di forza dell’economia regionale, è stato flagellato dal maltempo autunnale che ha pesantemente danneggiato i suoi produttori e allevatori"

Gianna Gancia

Gianna Gancia

"Il Governo giallorosso presti attenzione alla richiesta di aiuto che arriva dal Piemonte per fronteggiare un’ulteriore grave crisi occupazione.

Il Governatore piemontese Alberto Cirio si prepara a chiedere uno stato di calamità occupazionale per una prevista emorragia di almeno 5000 posti di lavoro persi nel 2020 nel territorio regionale, attraverso una serie di investimenti per il Piemonte, tra cui il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali.

Il Piemonte paga un forte ritardo infrastrutturale, che rallenta l’export, uno dei punti di forza dell’economia regionale, è stato flagellato dal maltempo autunnale che ha pesantemente danneggiato i suoi produttori e allevatori, e la stessa macchina turistica, e ha bisogno di aiuti concreti.

I ministri competenti vengano a Torino e convochino un tavolo ad hoc con enti locali e associazioni di categoria".

Lo afferma l’onorevole Gianna Gancia di Gruppo Identità e Democrazia, europarlamentare della Lega 



redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium