/ Attualità

Attualità | 14 gennaio 2020, 09:11

A Dronero pietre d’inciampo dedicate a cinque cittadini arrestati il 2 gennaio 1944

A posarle è stato l’artista tedesco Gunter Denmig. I droneresi furono deportati nel campo di sterminio di Mauthausen dove trovarono la morte

Foto di Gianluigi Barale

Foto di Gianluigi Barale

A Dronero l’artista tedesco Gunter Denmig ha posato cinque nuove pietre d’inciampo dedicate a cinque cittadini droneresi arrestati a Dronero il 2 gennaio 1944 e deportati nel campo di sterminio di Mauthausen dove trovarono la morte.

le cinque pietre ricordano l’avvocato Pietro Allemandi classe 1886, sindaco di Dronero, il tipografo e giornalista Giovanni Lantermino classe 1882, il suo collaboratore Cristoforo Coalova classe 1901, l’industriale Magno Marchiò classe 1882 e Giuseppe Lugliengo classo 1901.

I blocchetti di pietra ricoperti con una piastra di ottone sono stati posti di fronte alle abitazioni delle vittime della deportazione da parte dei nazisti in viale Stazione, in via XXIV Maggio, in via Colombo e in via Giolitti.

Alla cerimonia erano presenti le autorità del comune e rappresentanti delle associazioni dei deportati e dei partigiani.

c.s.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium