/ Eventi

Eventi | 21 gennaio 2020, 08:54

Venerdì 24 Gennaio Lu Cunvent di Rore (Sampeyre) scopre un’altra fetta di musica e canto legata alla tradizione alpina

Questa volta, a farla da padrone, sarà il territorio del Bergamasco

Venerdì 24 Gennaio Lu Cunvent di Rore (Sampeyre) scopre un’altra fetta di musica e canto legata alla tradizione alpina

Venerdì 24 Gennaio Lu Cunvent di Rore (Sampeyre) scopre un’altra fetta di musica e canto legata alla tradizione alpina. Questa volta, a farla da padrone, sarà il territorio del Bergamasco.

Protagonisti del concerto, terzo appuntamento della Rassegna “I Venerdì del Cunvent 2019-2020”, sarà

l’ ARCO OROBICO: cinque musicisti (Alberto Rota e Vittorio Grisolia, affiancati da Luca Josef Pesenti al basso tuba, Manuel Cortinovis alla fisarmonica e campanine, Giancarla Mattavelli alla chitarra) che hanno riportato il suono del violino popolare unito al canto della tradizione in ballate e balli.

Da anni l’ARCO OROBICO è in prima linea nel panorama del folk bergamasco, impegnato in un lavoro di costruzione-ricostruzione di antiche melodie, accompagnate dal suono a volte dolce, altre “crudo e nudo” ma mai aggressivo o sdolcinato del violino popolare.

Canti in forma di Ballate, stornelli legati al carnevale e al “canto d’osteria”, ballabili come Monfrine, Scottish, Polche, Valzer e Mazurche. Non un lavoro nostalgico o museale ma una proposta viva e pulsante, fatta con entusiasmo e competenza.

Il concerto si terrà, come sempre, nei locali de Lu Cunvent a Rore alle 21.15


MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium