/ Politica

Politica | 02 febbraio 2020, 11:25

#controcorrente: nel centro sinistra cuneese qualcosa si muove, ed è giovane

Venerdì sera un incontro molto partecipato promosso dall’on.Chiara Gribaudo fa capire che il Pd o quello che sarà ha ancora voglia di dire la sua e riparte dagli under 40

#controcorrente: nel centro sinistra cuneese qualcosa si muove, ed è giovane

Non una serata qualsiasi quella di venerdì a Cuneo per l’incontro con Anna Ascani. 150 persone un venerdì sera a parlare di politica è difficile da vedersi se non in campagna elettorale, molto spesso con tanti cooptati dal momento. Invece si è respirata aria fresca, così come la si percepì nell’incontro di Facciamo Quadrato, sempre a Cuneo con amministratori e simpatizzanti di centro destra.

Cuneo che torna al centro della scena politica provinciale? Può essere ma non è questo il dato da tenere presente, anche perché sono le Langhe che tracciano la strada (almeno fino a Fossano). 

Federico Soldati ha 28 anni e sottolinea nel suo intervento “La voglia di impegnarmi e metterci la faccia nasce dalla volontà di farmi portavoce della mia generazione, una generazione che chiede certezze per il futuro…… Provate a fermare qualche giovane intorno ai trent'anni per strada, magari neolaureato e chiedetegli se lavora, che lavoro svolge, se il lavoro che svolge è quello su cui ha investito il proprio tempo, la propria formazione scolastica. La situazione è difficile…….. Siamo le prime generazioni che vivono in condizioni economiche peggiori di quelle dei propri genitori e con basse probabilità di riuscire a migliorarle. La mobilità sociale è ridotta a zero. Ci hanno definiti negli anni "mammoni" e "bamboccioni", io invece vedo ragazzi che hanno rimesso nel cassetto i propri sogni e si adattano a qualsiasi lavoro pur di racimolare qualcosa e provare a costruirsi una vita indipendente.”

Erica Cosio  è avvocato ed ha 31 anni ha detto che “bisogna ritornare anche ad ascoltare di più le esigenze delle persone ma al contempo avere il coraggio di non proseguire con riforme che purtroppo pagano solo i giovani come quota cento”.  La consigliera di minoranza di Dogliani Hind El Fair ha fatto un bellissimo intervento esordendo in piemontese su come ci tiene alla comunità e il suo impegno. 

Beatrice Aimar assessore di Busca e del Movimento Monviso giovani ha voluto sottolineare “la grande opportunità che momenti come questi offrono, infatti la politica del 2020 e anni a seguire è tutta da scrivere e spetta ai giovani iniziare per essere poi protagonisti a breve. Sto imparando, con l’umiltà che è necessaria per chi è alle prime armi, a gestire le problematiche che si presentano ad un amministratore pubblico. Anche in questo campo di responsabilità ce ne sono tante e penso che sia compito anche di noi giovani assumercele. Scegliere di dedicarsi alla politica è un atto di non indifferenza". 

Insomma a Cuneo è successo qualcosa di non banale nel centrosinistra, qualcosa che dimostra fermento (che si era forse perso, e non solo nel centrosinistra) che ha voglia di mettersi in gioco, di ri-partire non da capo ma da quello che siamo. Non sempre quello che siamo piace, magari si preferisce quello che eravamo, ma oggi conta il presente, la storia è valida solo se si evolve partendo da lei, senza dimenticare le tradizioni.

#controcorrente

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium