/ Attualità

Attualità | 04 febbraio 2020, 14:28

Anche le scuole medie di Bene Vagienna hanno celebrato il “Giorno della Memoria”

Lezione con il direttore dell’Istituto Storico della Resistenza di Cuneo Gigi Garelli

Anche le scuole medie di Bene Vagienna hanno celebrato il “Giorno della Memoria”

Martedì 28 gennaio, gli alunni delle classi seconde e terze della Secondaria di Primo grado, hanno partecipato a una lezione speciale, tenuta dal Direttore dell'Istituto Storico delle Resistenza di Cuneo. L'attività è stata organizzata per ricordare le persecuzioni naziste nei confronti degli ebrei in occasione della Giornata della Memoria.

Il professore Gigi Garelli ha parlato dell'importanza della memoria come valore storico, affinché ognuno di noi possa riconoscersi come persona e mantenere viva la propria identità. Con parole semplici, ma efficaci, si è rivolto agli allievi raccontando la tragedia dell'Olocausto, richiamando alla mente i fatti di Saint Martin Vésubie e le azioni disumane compiute nei luoghi dell'orrore, ad Auschwitz come in tanti altri paesi d'Europa, anche vicino a noi.

A Borgo San Dalmazzo, infatti, si trovava uno dei campi di concentramento per raccogliere gli ebrei in attesa di deportazione. Il professore ha sottolineato più volte come le deportazioni e i massacri dei nazisti si siano consumati sotto gli occhi indifferenti di tanti italiani, con il loro coinvolgimento e spesso con la loro complicità. Dal docente è stato inoltre ricordato don Raimondo Viale, sacerdote di Borgo San Dalmazzo, che ha aiutato tanti ebrei e il cui nome oggi è tra i giusti tra le nazioni.

A conclusione del suo intervento il professore ha esortato i ragazzi a essere gentili e a studiare, riprendendo le parole che Paola Garelli, giovane partigiana, rivolgeva alla figlia nella sua ultima lettera, prima di essere fucilata. Ha voluto, infine, lasciare un messaggio di speranza ai giovani: tra il tanto male del mondo, ieri come oggi, bisogna mettere a tacere il seme dell'odio, riporre fiducia nell'animo umano e guardare all'esempio di quegli uomini che hanno rischiato la loro vita per salvarne tante altre.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium