/ Economia

Economia | 05 febbraio 2020, 15:12

Da Alba a Londra passando per Napoli: ex top manager Miroglio e Ferrero al timone di Tom Dixon e caffè Kimbo

Per tre anni ai vertici del gruppo dell’abbigliamento, Hans Hoegstedt assume ora la guida del marchio di design inglese. Roberto Grasso passa dai board internazionali della multinazionale dolciaria a quello del noto gruppo campano

Hans Hoegstedt, ex ceo di Miroglio Fashion

Hans Hoegstedt, ex ceo di Miroglio Fashion

Da Alba a Londra. Dalla capitale delle Langhe al capoluogo campano. Sono i percorsi che segnano le vicende di due top manager che, dopo significative esperienze ai vertici delle due principali industrie di casa nostra, hanno ricevuto in questi giorni importanti incarichi alla guida di altri affermati marchi del panorama nazionale e internazionale.  

La prima novità è quella che riguarda Hans Hoegstedt, fino alla scorsa primavera "chief executive officer" dell’albese Miroglio Fashion.
Dopo tre anni trascorsi alla corte della famiglia industriale albese (nel suo ruolo oggi opera Gaetano Sallorenzo), il dirigente di origini svedesi e con trascorsi in realtà quali The Coca Cola Company, Fiat Automobiles e Prysmian, è stato infatti scelto per prendere il timone di Tom Dixon, marchio dell’oggettistica e dell’arredamento per la casa fondato dall’omonimo designer nel 2002 e oggi distribuito in 90 Paesi, con presenze su piazze quali Londra, Milano, Hong Kong, Los Angeles, New York, Tokyo e Hangzhou.
Nel suo nuovo ruolo – si legge nelle cronache economiche – Hoegstedt lavorerà fianco a fianco con Tom Dixon e con Neo Investment Partners, che detiene la maggioranza del brand anglosassone, con l’obiettivo di dare ulteriore impulso al marchio e al suo sviluppo internazionale. Il manager vi potrà fare tesoro della sua recente esperienza albese: un triennio (2016-2019) nel quale ha promosso un progetto di restyling di 300 negozi in 300 giorni e diverse strategie volte a innovare l’approccio organizzativo e commerciale del gruppo.
 
Dopo una carriera compiuta ai vertici della multinazionale della Nutella, il manager campano Roberto Grasso è stato invece nominato quale nuovo amministratore delegato del gruppo Kimbo, storico marchio del caffè con sede a Melito di Napoli.
"Nel suo ruolo - si legge dalle pagine di "Prima Comunicazione" – Grasso ha avuto ampie deleghe nella gestione dell’azienda, per contribuire all’accelerazione dello sviluppo in Italia e all’estero della società, presente in circa 80 Paesi, in ottica di nuove acquisizioni sia nel settore, sia attraverso l’intera value chain".
Formatosi all'Università Bocconi di Milano, il dirigente arriva al nuovo incarico dopo aver collezionato importanti ruoli ai vertici di numerose controllate del gruppo albese. Fino allo scorso dicembre era infatti presidente di Ferrero Australia e Nuova Zelanda, in precedenza è stato Ceo di Ferrero India Private Limited, Ferrero Scandinavia e Ferrero Switzerland, dopo undici anni trascorsi come dirigente nei massimi ranghi di Ferrero International nelle sedi di Bruxelles e del Lussemburgo.

E. M.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium