/ Attualità

Attualità | 10 febbraio 2020, 19:15

Savigliano, Oasi Giovani organizza lo "Swap Party" per lo scambio di vestiti e accessori

Appuntamento sabato 15 febbraio nel salone Diana Ferrero. Mussetto: "La finalità dello swapping è quella di potersi rifare un guardaroba senza spendere, ma allo stesso tempo avere un occhio di riguardo per il riutilizzo, il riciclo in un’ottica di ecosostenibilità".

Savigliano, Oasi Giovani organizza lo "Swap Party" per lo scambio di vestiti e accessori

I ragazzi del gruppo "Io Decido" del Progetto Oceano di Oasi Giovani non si fermano mai, hanno sempre nuove attività da organizzare, come quella che propongono per sabato 15 febbraio, lo “SWAP PARTY”, iniziativa sostenuta da WECARE, la strategia regionale, che prevede l'impiego di fondi finanziati dal Fondo Sociale Europeo e dal FondoEuropeo per lo Sviluppo Regionale e finalizzati alla realizzazione di azioni di welfare territoriale e alla facilitazione dei processi di innovazione sociale.

Dalle ore 10 alle ore 19, nel salone Diana Ferrero, di palazzo Longis, in via Torrede’ Cavalli 5 a Savigliano aspettano ragazzi, genitori e tutti coloro, che siano curiosi di avvicinarsi al mondo dello “swapping” termine inglese che significa scambio di vestiti e accessori.

“L’idea - spiega Alexa Mussetto, educatrice di Oasi Giovani e referente di Progetto Oceano  - è quella di proporre anche a Savigliano questa pratica che è nata negli negli Stati Uniti e sta prendendo piede anche in Italia, quella cioè dello “scambiare” i propri vestiti o accessori che non si usano più, con altri che vengono proposti dalle persone che partecipano al party. La finalità dello swapping è quella di potersi rifare un guardaroba senza spendere, ma allo stesso tempo avere un occhio di riguardo per il riutilizzo, il riciclo in un’ottica di ecosostenibilità". 

Chi parteciperà alla giornata potrà trovare al centro del salone, proprio come in un negozio di abbigliamento vestiti disposti su scaffali o appendiabiti. All'entrata si riceveranno dei gettoni in cambio degli indumenti che ciascuno porta, con quei gettoni si potranno scegliere e portare a casa vestiti lasciati da altre persone. Per tutta la giornata saranno presenti nel salone anche delle bancarelle, su cui giovani sarte, nuovi brand o chiunque realizzi oggettistica legata al mondo dell'abbigliamento, potrà esporre la propria merce. 

“Invitiamo alla giornata sia chi voglia solo curiosare o scambiare vestiti prosegue Alexa - sia chi voglia far conoscere e pubblicizzare i propri prodotti fatti a mano o le proprie creazioni e che non prenderà parte allo swapping, ma a cui offriamo la possibilità di vendere quanto messo in mostra”.

Sarà una festa aperta a tutti, anche alle scuole che saranno invitate al mattino con gli insegnanti, mentre al pomeriggio è prevista una sfilata, verso le ore 16, organizzata dai ragazzi del gruppo “Io Decido”.

Per tutta la giornata sarà presente anche un angolo bar e ci sarà un salottino per chiacchierare e fare amicizia. “Ci piacerebbe - conclude Alexa - che fosse una festa in cui i ragazzi possono venire e passare del tempo con coetanei tra musica, moda e divertimento e che speriamo possa segnare l'inizio di un percorso che potrebbe concludersi con un corso di sartoria rivolto ai ragazzi che insegni loro a modificare i propri abiti per renderli nuovi".

Chiunque volesse informazioni sulla giornata o volesse allestire una bancarella può contattare Alexa al 3493595670.

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium