/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 15 febbraio 2020, 12:45

Bra, alleanza IPS “Velso Mucci” e “Cuneo in Tavola” per la promozione dei prodotti regionali

Lo chef Paolo Pavarino, ospite lo scorso 10 febbraio per far conoscere ed assaggiare i prodotti, cucinati e preparati con gli studenti

Bra, alleanza IPS “Velso Mucci” e “Cuneo in Tavola” per la promozione dei prodotti regionali

Ormai dovremmo saperlo tutti molto bene, quando si tratta di cibo e gastronomia non esistono più confini. E cosa pensereste se vi dicessimo che esiste il progetto - marchio “Cuneo in Tavola”?

L’idea arriva da un’Associazione di consorzi nata tre anni fa, atta a valorizzare i prodotti dei Consorzi di AlbaWine, del Bra Dop, del Crudo di Cuneo Dop, di Joinfruit, del Raschera Dop, del Salame Piemonte Igp.

Lo scopo è quello di far circolare l’informazione dei prodotti agricoli e alimentari di qualità nelle scuole, attraverso un buffet tutto speciale per far conoscere e valorizzare i prodotti cuneesi.

Inoltre, si intende favorire la promozione, la tutela, la valorizzazione e l’informazione di tutti quegli alimenti che meglio rappresentano sulla tavola l’enogastronomia cuneese, con particolare riguardo ai formaggi, ai salumi, alla frutta ed al vino.

In questo contesto, lo chef Paolo Pavarino è stato ospitato dall’IPS “Velso Mucci” di Bra lo scorso 10 febbraio per far conoscere ed assaggiare i prodotti locali, cucinati e preparati con gli studenti.

Attualmente docente presso il Centro di Formazione Professionale del cebano - monregalese, lo chef ha spiegato che “ L’intento dei consorzi è proprio quello di trasmettere agli allievi del settore alberghiero la conoscenza di questi cibi d’eccellenza e il loro impiego in cucina con una sempre maggiore disinvoltura se si conoscono bene le qualità e la versatilità d’uso”.

L’impatto sul palato sarà molteplice, tanto vale mettersi a tavola. “ La nostra Regione è riconosciuta ovunque per la sua cucina e i suoi prodotti, ma il cuore pulsante - dove nascono le eccellenze culinarie ed enologiche migliori - è il cuneese, dove si mangia bene, si producono cose buone con materie prime di qualità e prodotti trasformati unici, che ben si abbinano ai vini della Langa, che hanno ormai conquistato il mondo.

Speriamo che questa alleanza si possa allargare ad altri enti, per rilanciare sempre di più quel turismo enogastronomico che rende unica ed affascinante la nostra provincia Granda”, così il presidente dei Consorzi di tutela dei formaggi Bra e Raschera, Franco Biraghi.

“Cuneo in Tavola” si sta diffondendo su tutto il territorio, grazie all’intervento diretto nelle scuole; intenzione degli chef sarebbe quella di far conoscere il progetto a livello nazionale. Per noi è un grande sì!

Silvia Gullino

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium