/ Sanità

Sanità | 26 febbraio 2020, 18:15

Coronavirus, scendono i casi in Piemonte: negativa ai test la coppia di Cumiana (VIDEO)

In tutta la regione vi è ora un solo caso positivo, le cui condizioni sono considerate discrete. Il dietrofront dall’Istituto Superiore di Sanità. Sospiro di sollievo all'Unità di Crisi, dove però si attendono notizie circa un possibile caso a Ciriè e per i 36 anziani astigiani in quarantena in un hotel di Alassio

L'assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi annuncia le novità sul fronte dell'emergenza contagi

L'assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi annuncia le novità sul fronte dell'emergenza contagi

Scendono da tre a uno i casi di Coronavirus in Piemonte. La coppia di Cumiana, infatti, è risultata negativa ai test effettuati.

Ad annunciarlo, pochi minuti fa, l’assessore regionale alla Salute Luigi Icardi. Le condizioni dell’unico caso, oggi ricoverato presso l’Ospedale "Amedeo Di Savoia" di Torino, risultano discrete e stabili. Per quanto riguarda la coppia, nelle prossime ore i due genitori potrebbero essere “liberati” dall’autoisolamento e dal ricovero.



“I casi di Cumiana, dagli esami più approfonditi e dalle conferme dell’Istituto Superiore di Sanità, almeno informalmente, ci hanno detto che sono negativi. Passiamo da tre casi a uno", ha affermato Icardi.

Non si tratta di una falsa positività, l’assessore ha spiegato che “vi è la possibilità, è nella normale evoluzione di questo tipo di analisi, che avvenga una riconferma negativa”.

Di fatto, per quanto quando vi sono casi sospetti la procedura prevede l’utilizzo del tampone come primo test, le successive analisi epidemiologiche vengono poi effettuate presso l’Istituto Superiore di Sanità, struttura con tecnologie di quarto livello, avanzate, e in grado di dare risposte definitive. Risposte che, nel caso dei due genitori di Cumiana, hanno dato esito negativo.

Un sospiro di sollievo per il Piemonte, che tiene però il fiato sospeso per un possibile caso di Coronavirus a Ciriè, i cui risultati arriveranno domani in mattinata, e per i 36 anziani astigiani in quarantena in Liguria, in un hotel di Alassio.

“Alcuni di questi, non sappiamo se piemontesi, lombardi o emiliani, hanno accusato sintomi e sono stati ricoverati al San Martino di Genova. Abbiamo notizia di 4 positivi, stiamo pensando a una serie di misure per dare loro massimo comfort”, ha ribadito Icardi.

“Teniamo conto che sono persone anziane, i tecnici delle varie regioni stanno studiando soluzioni per queste persone”, ha poi concluso l’assessore.

Andrea Parisotto

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium