/ Attualità

Attualità | 28 febbraio 2020, 07:30

#Cuneo: gli attraversamenti pedonali rialzati in corso Gramsci sono pronti, altri ne sono previsti in città e nelle frazioni (FOTO)

L’assessore del Comune, Luca Serale: “Gli interventi garantiscono un doppio obiettivo: permettono ai pedoni, che sono gli utenti deboli della strada, l’attraversamento della stessa in piena sicurezza e rappresentano il deterrente più efficace per limitare la velocità degli automobilisti”. L’importo complessivo del progetto sull’Altipiano e nelle frazioni è di 130.000 euro. L’appalto è stato affidato all’impresa Smt di Passatore

Corso Gramsci: un operatore al lavoro per la tracciatura delle strisce e un attraversamento pedonale rialzato

Corso Gramsci: un operatore al lavoro per la tracciatura delle strisce e un attraversamento pedonale rialzato

Corso Gramsci a Cuneo è una strada molto frequentata che collega la rotonda di corso De Gasperi con quella di corso Nizza. Da diversi anni il Comitato di quartiere della zona, presieduto da Pierluigi Berardo, chiedeva la messa in opera di alcuni attraversamenti pedonali rialzati per rallentare la velocità degli automobilisti in transito.

Il Comune capoluogo ha accolto la sollecitazione inserendoli in un progetto più complessivo di strutture delle stesso tipo da realizzare anche in altre parti della città e delle frazioni. Ieri, giovedì 27 febbraio, con la tracciatura delle “zebrate” in superficie l’intervento in corso Gramsci è terminato.

Gli attraversamenti, con un tratto in piano di 3,5 metri e una rampa per parte di 1,3 metri, sono stati costruiti all’incrocio con la rotonda di corso De Gasperi, in via Rostagni, in via Bongioanni e alla rotonda di corso Nizza-corso Francia. Mentre all’intersezione con via Gobetti è stato modificato il marciapiede per favorire la svolta a destra su corso Gramsci dalla stessa strada. “Siamo molto soddisfatti delle opere realizzate - dice il presidente del Comitato di Quartiere, Berardo - che contribuiranno a rendere meno pericoloso il corso”.

Nelle settimane passate era uscita la polemica dell’utilizzo del corso da parte di numerosi mezzi con massa a pieno carico superiore alle 3,5 tonnellate nonostante l’ordinanza di divieto di transito emessa, per l’intero Altipiano cittadino, dal Comandante della Polizia Municipale. “Con questi ostacoli - spiega l’assessore comunale ai Quartieri e alle Frazioni, Luca Serale - sarà più difficile per i camion transitare in corso Gramsci. Così come cercheremo di fermare il loro passaggio in corso Francia quando, nella prossima primavera, partiranno le opere di restringimento della carreggiata”.

Gli attraversamenti rialzati già conclusi, oltre a quelli di corso Gramsci, sono i due in via Mellana a San Rocco Castagnaretta, la pedonale di via Castelletto Stura vicino alla Scuola Primaria di Bombonina e in via Ghedini al confine con il quartiere San Paolo. Stanno, poi, per essere ultimate le strutture di via Mistral, davanti alla Casa di San Giuseppe degli Angeli, e di via Basse Sant’Anna.

“Tutte le altre pedonali - sottolinea Serale - se le condizioni meteorologiche lo consentiranno vorremmo portarle a termine entro fine maggio-inizio giugno.  Grazie anche all’inverno mite, stiamo andando avanti a spron battuto”.

GLI ALTRI LAVORI IN CANTIERE

I lavori previsti a Cuneo città sono in via Bersezio, di fronte all’ingresso dell’Istituto Comprensivo Viale Angeli-Scuola Secondaria di I grado “D’Azeglio” (ampliamento marciapiede) e in corso Vittorio Emanuele (isola spartitraffico). A San Pietro del Gallo verrà realizzato un nuovo marciapiede dalla fermata del bus lungo la strada provinciale 197 di fianco al campo di calcio.

Nelle altre frazioni, invece, verranno costruiti gli attraversamenti pedonali rialzati a Madonna dell’Olmo, in via Casteldelfino, davanti al numero civico 11, in via Chiri e in via della Battaglia; a Borgo San Giuseppe, in via Vecchia Ferrovia, a Confreria, in via Acceglio e in via Molino Morra; a Roata Rossi, in via Parco Robinson; a Passatore, in via Borgetto, e ancora a San Rocco Castagnaretta, in via Vecchia di Borgo San Dalmazzo e in via San Maurizio.

“Si tratta - sottolinea Serale - di una prima serie di interventi voluti dall’Amministrazione comunale per soddisfare le istanze dei residenti. Ma la nostra prospettiva è quella di non fermarci.  Stiamo cercando di recuperare le risorse per poter effettuare lo stesso lavoro in altre zone dell’Altipiano e delle aree esterne dove abbiamo avuto le richieste”.

Perché gli attraversamenti pedonali rialzati? “I lavori garantiscono un doppio obiettivo: permettono ai pedoni, che sono gli utenti deboli della strada, l’attraversamento della stessa in piena sicurezza e rappresentano il deterrente più efficace per moderare la velocità degli automobilisti”.

L’importo complessivo del progetto sull’Altipiano e nelle frazioni è di 130.000 euro. L’appalto è stato affidato all’impresa Smt di Passatore.    

Sergio Peirone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium