/ Attualità

Attualità | 28 febbraio 2020, 15:30

Da Piana Biglini a corso Europa: l’epidemia non ferma i cantieri albesi

Nuovi marciapiedi a servizio della frazione lungo la Statale 231, mentre si mettono in sicurezza gli spazi interni della scuola elementare della Moretta. Prato fiorito ornerà lo spartitraffico dell’arteria cittadina

Mano alle aiuole nel tratto iniziale di corso Europa

Mano alle aiuole nel tratto iniziale di corso Europa

Nell’attesa che l’arrivo della bella stagione consenta di procedere con interventi quali l’articolato piano di asfaltature annunciato dalla Giunta o la riqualificazione di piazza Michele Ferrero, l’Amministrazione albese sta procedendo con una serie di opere pubbliche che investono diverse zone cittadine.

PIANA BIGLINI PIU’ SICURA PER I PEDONI
Un primo cantiere interessa la zona di Piana Biglini, dove con una spesa di 100mila euro il Comune ha pianificato la realizzazione di marciapiedi volti a mettere in sicurezza la percorrenza dei pedoni lungo la trafficata Statale 231.
Nei giorni scorsi la ditta che ha operato al servizio del Comune ha terminato il primo dei due lotti in cui l’opera era stata suddivisa. Per partire con la seconda tranche – che prevede anche la realizzazione di un muretto di sostegno in cemento armato – e completare quindi l’intervento si dovranno invece attendere gli incerti tempi delle dovute autorizzazioni da parte dell’Anas, gestore della tratta.

VERDE TRA LE CORSIE DI CORSO EUROPA
Sempre parlando di viabilità, sono invece partiti da pochi giorni i lavori che porteranno alla riqualificazione dello spartitraffico di corso Europa nel tratto compreso tra il cavalcavia di corso Einaudi e l’intersezione con via Aldo Moro.
L’intervento punta al miglioramento dell’arredo urbano con la posa di essenze nello spazio che separa le corsie.
"Si tratta di un abbellimento realizzato per mezzo della posa di un piccolo prato fiorito, e non di una siepe", specifica l’assessore ai Lavori pubblici Massimo Reggio, riferendosi anche alle polemiche che, anche recentemente, hanno riguardato i limiti alla visibilità che proprio la presenza di più alte piante indurrebbero presso alcuni attraversamenti pedonali cittadini, teatro anche di incidenti. "E’ un tema che abbiamo assolutamente presente – aggiunge in proposito l’assessore –, al punto che siamo recentemente intervenuti per rimuovere una parte della siepe che, presso la rotonda del cimitero, impediva un’ottimale visibilità rispetto alle strisce pedonali lì presenti. Ovviamente dispiace limitare il verde pubblico, ma siamo convinti che prima venga comunque la sicurezza".

In ragione del cantiere si ricorda che, da lunedì scorso e fino al termine dei lavori, è in vigore il divieto di sosta sui parcheggi della corsia stradale in direzione San Cassiano, nel tratto compreso tra via Einaudi e via Rossini, e sui parcheggi della corsia in direzione centro, nel tratto tra via Rossini e via Aldo Moro.

IN SICUREZZA L’EMICICLO DELLA SCUOLA SACCO
Sempre da pochi giorni sono poi iniziati i lavori che porteranno alla ristrutturazione dell’emiciclo interno alla Scuola Elementare "Umberto Sacco". Lo spazio, una sorta di aula magna concepita a guisa di tribuna semicircolare, era da tempo inutilizzabile, alla luce della mutata e più stringente normativa antincendio. Da qui la decisione di mettervi mano, con un intervento che, per una spesa complessiva di 110mila euro, prevede il totale rinnovo delle gradinate e degli impianti.

Ezio Massucco

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium