/ Attualità

Attualità | 03 marzo 2020, 12:28

Caritas Saluzzo, si cercano inquilini per il co-housing sociale “Casetta” nell’ex casello ferroviario di via Savigliano

Call per l’esperienza di coabitazione e servizio dedicata a giovani dai 20 ai 35 anni. Previsto un rimborso spese per l’affitto. Gli inquilini della Casetta devono condividere valori etici ed ecologici ed avere disponibilità per alcune ore di volontariato nei servizi Caritas

Saluzzo, la "Casetta"  in via Savigliano dedicata al co-housing sociale Caritas

Saluzzo, la "Casetta" in via Savigliano dedicata al co-housing sociale Caritas

"Vuoi fare un’esperienza di coabitazione, condivisione e servizio con altri giovani? Stai cercando casa, ma non hai la possibilità di vivere per conto tuo? Vuoi unire l’abitare e il partecipare … con qualche ora di volontariato?".

Candidati a entrare nella “Casetta”: è l'invito per il Cohousing sociale della Caritas di Saluzzo. La call per la Casetta nell’ex casello ferroviario a Saluzzo, in via Savigliano 30, è relativa a 5 inquilini annuali, almeno sino a dicembre, giovani donne e uomini, tra i 20 e i 35 anni, residenti o meno nel Saluzzese, studenti, lavoratori o disoccupati.

A ognuno è richiesto un impegno di servizio volontario nella Caritas di Saluzzo, a seconda della disponibilità.

Il progetto era stato presentato lo scorso anno ed è partito ad aprile del 2019.

L’edificio di cui si parla è a due piani: al piano inferiore si trovano la cucina, un bagno e una stanza che può avere un uso polivalente (co-working, eventi con altri giovani, ospitalità); al piano superiore ci sono due stanze da letto e un bagno. La “Casetta” ha un cortile d’entrata, mentre sul retro ci sono un giardino e un orto. Non è presente un impianto di teleriscaldamento, ma una stufa. Non è presente la linea telefonica o internet. 

Come candidarsi ?

Si richiede una breve lettera di presentazione e motivazionale, che includa informazioni su eventuali impegni di studio o lavoro, con i propri recapiti per essere ricontattati. Per candidarsi scrivere a: info@saluzzomigrante.it. Per ulteriori informazioni: Andrea 328 216 7983.

A carico degli inquilini ci sarà un rimborso spese, simile ad un affitto calmierato in base alle proprie disponibilità.

Gli inquilini del Co-Housing  devono condividere i valori della “Casetta”  dai momenti di convivialità, alle attività esterne, all’impronta ecologica  ed etica della coabitazione, alla disponibilità di alcune ore di volontariato per la Caritas.


http://www.saluzzomigrante.it/<wbr></wbr>2020/03/02/inquilini-per-<wbr></wbr>cohousing-sociale-2-2/
 

vb

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium