/ Cronaca

Cronaca | 04 marzo 2020, 17:13

Cuneo: scappa di casa ragazzino di quindici anni

Amici e forze dell'ordine mobilitati per ritrovare Mathias. L'accorato appello del papà: "Chi lo vede ci avverta. Figlio mio torna a casa che tutto si aggiusta"

Cuneo: scappa di casa ragazzino di quindici anni

“Io mi sono proprio rotto delle urla e dei bisticci. La colpa è mia, io ti voglio bene ma me ne vado per un po’. So che quando tornerò sarai arrabbiata ma ti chiedo di non esserlo”

Sono queste le parole scritte da Mathias Benedetto, 15 anni, su un bigliettino indirizzato alla mamma, lasciato sul tavolo della cucina. Poi, senza farsi vedere, si e allontanato da casa sua, al Cerialdo di Cuneo.

Frasi scritte velocemente, forse pensate e pesate per tutta la notte, uno sfogo di un adolescente magari arrabbiato, sicuramente ancora incerto sui passi da fare nella vita, come è giusto che sia a quella età. Proprio per questo la sera prima lui e la mamma avevano litigato.

“A quella età è facile discutere con i propri genitori - spiega il papà Massimiliano con la voce spezzata dall’angoscia -. Mathias ultimamente non aveva più tanta voglia di studiare, lui frequenta l’Itis, e così noi cercavamo di fargli capire l’importanza della scuola”.

Ieri sera - martedì 3 marzo - il ragazzo è andato a dormire arrabbiato ma tranquillo. “Domani mi alzo presto, non ti preoccupare se non mi vedi a letto quando ti svegli”, si è preoccupato di dire alla sorella. Poi questa mattina dopo aver scritto il biglietto per spiegare il suo allontanamento, se ne è andato da casa, senza che i genitori lo vedessero.

Mathias è molto alto - un metro e 86 - e quando si è allontanato da casa indossava un paio di jeans e un giubbotto marrone. Non ha con sé neppure il cellulare e difficilmente dovrebbe avere del denaro.

“Questa mattina abbiamo allertato tutti gli amici ma per ora non ci sono arrivate notizie - prosegue papà Massimiliano -. Mathias è un ragazzo tranquillo, giudizioso ma ultimamente a casa si discuteva proprio per il suo andamento scolastico. Nel biglietto lasciato in cucina ha scritto che torna questa sera. Noi lo speriamo con tutto il cuore, anche se siamo molto preoccupati”.

La famiglia Benedetto ha denunciato la scomparsa del figlio a carabinieri e polizia di Stato che in queste ore hanno provveduto a fare diversi accertamenti: alla stazione di treni e bus e ancora locali dove era solito recarsi. Chiunque veda Mathias lo segnali, telefonando ai genitori che sono molto in ansia e sperano solo di riabbracciarlo presto.

Ecco i numeri da contattare se vedete Mathias: 3287936157 oppure 3287936168

 

 

 

 

 

NaMur

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium