/ Attualità

Attualità | 06 marzo 2020, 09:31

Ad Alba diverse iniziative per "M'illumino di meno": alle 18.30 si spengono le torri di piazza Risorgimento

Un infopoint con tanti omaggi: l’eco borsa Alba, con il decalogo del risparmio energetico, il decalogo del decoro urbano, un mozzichino, ovvero il posacenere portatile e tascabile con spegnimento incorporato

Ad Alba diverse iniziative per "M'illumino di meno": alle 18.30 si spengono le torri di piazza Risorgimento

Oggi venerdì 6 marzo 2020, per l’undicesimo anno consecutivo, Alba aderisce a “M’illumino di Meno”, la giornata dedicata al risparmio energetico e agli stili di vita sostenibili lanciata dalla trasmissione radiofonica “Caterpillar” di Radio 2 Rai nel 2005 chiedendo agli ascoltatori di spegnere tutte le luci non indispensabili, per il bene del pianeta e dei suoi abitanti. 

La città parteciperà alla sedicesima edizione con diverse iniziative. Dalle ore 16.00 alle ore 18.00 di venerdì 6 marzo, sotto i portici di Piazza Risorgimento ci sarà un infopoint ambientale dedicato alla sostenibilità allestito dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Alba.

Gli utenti troveranno in omaggio l’eco borsa Alba, con il decalogo del risparmio energetico, il decalogo del decoro urbano, un mozzichino, ovvero il posacenere portatile e tascabile con spegnimento incorporato realizzato interamente con materiale riciclato e decorato con lo stemma comunale, accanto alle lampadine a risparmio energetico e ad altri gadget sostenibili messe a disposizione dal Gruppo Egea S.p.A.

Poi, alle ore 18.30, in città ci sarà lo spegnimento simbolico delle luci delle torri di piazza Risorgimento.

Oltre al risparmio energetico e alla riduzione degli sprechi, quest’anno la campagna di sensibilizzazione invita ad incrementare gli alberi, le piante, il verde intorno a noi. Invita a piantare un albero. Gli alberi hanno la capacità straordinaria di catturare anidride carbonica dall’atmosfera ed accumulare il carbonio rimuovendo le emissioni di gas serra. Inoltre, prevengono l'erosione del suolo e regolano le temperature. Sono strumenti straordinari per invertire il cambiamento climatico. Per questo gli esperti considerano la riforestazione, la soluzione per salvare il pianeta.

Non solo alberi. La trasmissione Caterpillar invita anche a creare angoli verdi su balconi e davanzali piantando essenze come rosmarino, salvia, basilico, maggiorana, timo, prezzemolo, oppure gerani, eriche, viole del pensiero, ortensie e petunie in un vaso appeso alla parete.

Proprio questa attenzione al “green” farà da filo conduttore anche al progetto di educazione ambientale realizzato nei quattro istituti comprensivi cittadini e rivolto agli alunni delle scuole elementari nell’ambito dei servizi ambientali svolti ad Alba dalla società “Egea Ambiente s.r.l.” (Gruppo Egea) in collaborazione con il Comune.

Così anche quest’anno “M’illumino di Meno” tornerà nelle scuole ed animerà percorsi di educazione ambientale ed iniziative di sensibilizzazione coinvolgendo gli alunni non solo sul risparmio energetico e gli stili di vita sostenibili, ma anche sull’importanza dell’incremento del verde per salvare il pianeta.

Tra le iniziative, il progetto prevede la piantumazione di due alberi nel giardino di una scuola elementare albese. Si tratta di un carpino e una betulla, gli alberi del “Bosco dei desideri” allestito in Piazza Michele Ferrero dal Gruppo Egea durante le natalizie “Notti della Natività” 2019 e donati al Comune dalla multiutility nel gennaio scorso.  Numerose altre attività coinvolgeranno i bambini nel rinnovamento del verde pubblico, fino ad arrivare alla grande festa finale del 28 maggio 2020.

 

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium