Viabilità - 13 marzo 2020, 11:46

La cuneese Assotrasporti chiede alle aziende di carico/scarico di permettere l’accesso ai servizi ai camionisti

Assotrasporti rinnova la proposta, denominata “Ministro al volante”, con la quale suggerisce di far viaggiare a bordo dei veicoli alcuni funzionari ministeriali che possano constatare in prima persona le problematiche vissute quotidianamente dai camionisti e riferirle al Ministro, anche al di fuori di questa situazione eccezionale

La cuneese Assotrasporti chiede alle aziende di carico/scarico di permettere l’accesso ai servizi ai camionisti

L’emergenza sanitaria in corso, e le misure volte a combattere l’espandersi dell’epidemia, stanno creando degli effetti collaterali negativi per gli operatori dell’autotrasporto. Con la precedente riduzione dell’orario di apertura e l’attuale sospensione delle attività dei servizi di ristorazione, i camionisti si trovano in difficoltà nel trovare locali aperti dove mangiare durante il giorno e usufruire dei servizi igienici.

Lo denuncia un camionista in un video che sta facendo il giro del web, nel quale racconta i primi giorni sulla strada, dopo la riduzione dell’orario di apertura di bar, ristoranti e autogrill: https://bit.ly/2IEGy8N 

Il trasportatore che si reca nelle aziende dove effettuano le operazioni di carico e scarico è costretto ad aspettare chiuso sul camion per ore, senza possibilità di usufruire dei servizi igienici dell’impresa, in quanto gli è vietato l’accesso ai locali aziendali per ridurre il rischio di contagio.

A questo proposito, Assotrasporti ed Eumove, dopo aver inviato una lettera al Governo indirizzandola personalmente al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte e al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli e, per conoscenza, ai Sottosegretari del MIT Giovanni Carlo Cancelleri, Salvatore Margiotta e Roberto Traversi, al Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese,  al Ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio, al Ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri, Ministro dell’Ambiente, della tutela del territorio e del mare Sergio Costa, ai componenti della IX Commissione Trasporti poste e telecomunicazioni alla Camera, dell’8° Commissione Lavori pubblici, comunicazioni al Senato, così come a tutti i Deputati, Senatori, Europarlamentari, ora si rivolge direttamente alle aziende, chiedendo agli imprenditori di permettere almeno l’accesso ai servizi e l’utilizzo dei disinfettanti ai camionisti.

In questi giorni difficili, gli autotrasportatori stanno continuando a lavorare, rischiando il contagio in prima persona, per rifornire il Paese dei beni di prima necessità e altrettanto deve essere fatto nei loro confronti, garantendo un pasto caldo, l’apertura dei servizi igienici muniti di doccia e aree di sosta sicure in cui effettuare il riposo lungo tutte le strade d’Italia.

Nonostante sia indispensabile per la vita e l’economia del Paese, l’autotrasporto è un settore poco conosciuto al di fuori degli addetti ai lavori, sia dai cittadini, sia dagli amministratori e governanti. Per questo motivo, Assotrasporti rinnova la proposta, denominata “Ministro al volante”, con la quale suggerisce di far viaggiare a bordo dei veicoli alcuni funzionari ministeriali che possano constatare in prima persona le problematiche vissute quotidianamente dai camionisti e riferirle al Ministro, anche al di fuori di questa situazione eccezionale.

Assotrasporti ed Eumove, rappresentante da Secondo Sandiano, insieme a Berlino Tazza, Presidente di Confederazione delle imprese e dei professionisti Sistema Impresa, Alfonso Riva, Presidente di FAI Federazione Autonoleggiatori Italiani Trasporto Persone, Tommaso Cerciello, Presidente di Confederazione Nazionale Piccole e Medie Imprese, Giovanni Cicero, Presidente di Valore Impresa, Alessandro Franco, direttore di Federterziario e Renzo Erbisti, Presidente di Azione nel Trasporto Italiano e CTLE Confederazione del Trasporto e della Logistica in Europa, colgono l’occasione per invitare tutti i cittadini, politici, associazioni, enti e imprese a seguire attivamente le iniziative dell’associazione, come la campagna "Salva Vite" alla quale potete partecipare iscrivendovi al nuovo gruppo Facebook “Stato emergenza strade e ferrovie per prevenire crolli e morti”.

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

SU