/ Speciale Coronavirus

| 26 marzo 2020, 11:56

Mascherine "fai da te": ecco come vengono realizzate nelle strutture di accoglienza dei migranti a Entracque e Paesana (VIDEO)

A spiegarlo l'amministratore della società che ha in gestione le strutture, Antonio Coppola. "Se qualcuno ne avesse bisogno, ci chiami"

Mascherine "fai da te": ecco come vengono realizzate nelle strutture di accoglienza dei migranti a Entracque e Paesana (VIDEO)

 

La voce che sentite è quella di Antonio Coppola, amministratore unico di “Immedia srl", società che gestisce il Centro accoglienza straordinaria (Cas) di Entracque e lo Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) di Paesana.

"Ci siamo attrezzati da soli perché non abbiamo le mascherine e fino ad oggi non siamo riusciti a recuperarle", spiega.

Nel video si vede come vengono realizzate, partendo dai tappetini igienici assorbenti per i cani. "Con circa 10 euro riusciamo a realizzarne una quarantina", continua. 

E', questa, una risposta alle esigenze di sicurezza e di igiene dei 26 ospiti della struttura della Valle Gesso, dei 22 ospiti a Paesana e degli operatori, per un totale di circa 60 persone.

"Per ora ci arrangiamo così, in attesa di trovare quelle certificate. Pur non essendo particolarmente attrezzati, se qualcuno ne avesse bisogno noi ci siamo. Le facciamo gratuitamente, basta che ci contattino al numero 0171 978000", conclude il signor Coppola.

Barbara Simonelli

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium