/ Attualità

Attualità | 27 marzo 2020, 19:05

Saluzzo: procedimenti amministrativi sospesi e proroga di atti e documenti

Tra le misure adottate per l’emergenza sanitaria in atto. La carta di identità scaduta o in scadenza dopo il 17 marzo, è stata prorogata fino al 31 agosto, ma non in caso di espatrio

Municipio di Saluzzo

Municipio di Saluzzo

Tra le misure straordinarie connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19, il Decreto Legge del 17 marzo scorso  ha previsto la sospensione, per un periodo massimo di 52 giorni (quelli che intercorrono tra le date 23 febbraio e 15 aprile) per tutti i procedimenti amministrativi iniziati e non, conclusi entro la data del 23 febbraio.

Questo “periodo di sospensione” si applica sia allo svolgimento dei procedimenti avviati su “istanza di parte”, sia ai procedimenti avviati “d’ufficio” dall' amministrazione comunale.

Il medesimo Decreto Legge proroga inoltre la validità di certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati: se questi provvedimenti hanno una scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 e il 15 aprile 2020, conservano tutti la loro validità fino al 15 giugno 2020.

In modo analogo, la validità dei documenti di riconoscimento, come ad esempio la carta di identità cartacea o quella elettronica, scaduti o in scadenza dopo il 17 marzo 2020 (data di entrata in vigore del DL 18/2020) è stata prorogata fino al 31 agosto 2020.

La proroga non è tuttavia valida per l’espatrio: fuori dai confini nazionali la validità resta limitata alla data di scadenza indicata sui documenti di riconoscimento.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium