Scuole e corsi - 27 marzo 2020, 17:27

"Laurearmi è stata un'emozione unica anche se in forma diversa rispetto al normale”: la gioia di Federica Battaglino, ragazza di Peveragno da 110 e Lode con Menzione

Laurea discussa a distanza nel salotto di casa: Federica seduta al tavolo con il computer, di fronte a lei sul divano mamma Patrizia, papà Adolfo e la sorella Vanessa. Il babbo con il cellulare in mano per la videochiamata in diretta a cui erano collegati il ragazzo Giuseppe e zia Franca

Federica Battaglino festeggia in casa con la famiglia

Federica Battaglino festeggia in casa con la famiglia

Al momento della proclamazione è caduta la connessione.

“Il bello della diretta. Così si è aggiunta un po' di ansia!” A raccontarlo con un sorriso sulle labbra è Federica Battaglino, 25 anni di Peveragno. Si è laureata lunedì 23 marzo a distanza: 110 e Lode con Menzione, discutendo una tesi sul “Passaggio generazionale nelle imprese italiane” in cui ha analizzato il caso dell'azienda Sedamyl di Saluzzo.

Il passo finale della laurea specialistica “Direzione di Impresa, Marketing e Strategia” della facoltà di Economia Aziendale di Torino, ai tempi del Coronavirus.

Così, invece di condividere questa festa con amici e parenti nel salone d'onore dell'Università, si è collegata con il computer dal salotto di casa.

La formazione era così strutturata: Federica seduta al tavolo con il computer davanti. Di fronte a lei sul divano mamma Patrizia, papà Adolfo e la sorella Vanessa. Il babbo con il cellulare in mano per la videochiamata in diretta a cui erano collegati il ragazzo Giuseppe e zia Franca.

“Alle 14 è iniziata la discussione. Eravamo in 18, tutti collegati - spiega Federica -. Io ero la seconda. È andata bene e, anche se ero a casa mia, l'ansia e l'agitazione erano le stesse. A fine di tutte le discussioni, la commissione si è ritirata per decidere i voti e poi abbiamo fatto un secondo collegamento per la proclamazione. Quello in cui è caduta la connessione che però abbiamo subito ripristinato. La cosa più brutta è stata non avere tutti i parenti e gli amici vicino. Spero che poi, a fine emergenza, faranno una cerimonia per tutti all'Università”.

Intanto ha festeggiato con mamma, papà e sorella a casa, stappando una bottiglia e facendo tutte le foto di rito, con in testa la corona d'alloro. “La Tesi l’ho dedicata a mio zio Ivo e a mia zia Teresita – ci tiene a dire Federica -, due persone speciali che purtroppo non potevano essere più essere con me, ma sono sicura mi siano stati comunque vicino”.

E il futuro? “Prima ancora di laurearmi sono stata contattata da diverse aziende del territorio, ma per ora tutti i colloqui sono rimandati, a causa dell'emergenza Covid-19. Mi faccio un po' di vacanza forzata a casa, tenendo allenata la lingua inglese. Il mio sogno è fare un'esperienza all'estero finalizzata però a ritornare in Granda ed essere soddisfatta del mio lavoro qua”.

“In bocca al lupo a tutti i ragazzi che verranno dopo di me! - conclude Federica -. Laurearmi è stata un'emozione unica anche se in forma diversa rispetto al normale”.

cristina mazzariello

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

SU