/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 30 marzo 2020, 13:05

Il Velso Mucci di Bra consegna 23 computer ai suoi studenti privi di mezzi per seguire le lezioni a distanza

In tempi di ‘lezioni online’ non tutti gli alunni hanno a disposizione mezzi tecnologici adeguati. Ci ha pensato l’Istituto braidese, grazie al preside Gianluca Moretti. Acquistate dalla scuola anche le licenze per poter utilizzare i programmi di grafica da casa

Il Velso Mucci di Bra consegna 23 computer ai suoi studenti privi di mezzi per seguire le lezioni a distanza

Sono tante le scuole che si sono attivate e gli insegnanti si stanno dando un gran daffare nel preparare i materiali e le video lezioni per non lasciare soli gli studenti in questa fase di emergenza sanitaria. Ma a Bra l’Istituto Professionale Statale ‘Velso Mucci’ ha fatto di più.

Dopo un’attenta ricognizione sui fabbisogni scolastici, sono stati attivati interventi a vantaggio degli studenti che a casa erano sprovvisti dei supporti tecnologici per seguire le lezioni online, mettendo loro a disposizione macchine utili per il collegamento web alle aule scolastiche virtuali.

Spiega il dirigente scolastico del Mucci, Gianluca Moretti: “Abbiamo provveduto a contattare tutti gli allievi che non stanno seguendo le attività di didattica a distanza proposte dalla scuola allo scopo di comprendere la motivazione di tale rinuncia che, in effetti, in alcuni casi era la mancanza di strumenti tecnologici. Successivamente abbiamo chiesto ai singoli coordinatori di classe di segnalare ulteriori situazioni di cui erano a conoscenza. Abbiamo infine predisposto una lista di 23 studenti sprovvisti di pc e, pertanto, costretti a rinunciare alle nostre lezioni oppure a seguirle faticosamente tramite cellulare”.

Ecco allora il preciso intervento della scuola: “ Abbiamo preparato le macchine e proceduto con la consegna il 26 marzo scorso, raggiungendo i seguenti comuni: Bra, Sommariva Bosco, Racconigi, Carmagnola, Sommariva Perno, Pocapaglia, Grinzane Cavour, Narzole, Dogliani e Piozzo”.

Ma non finisce qui: “Per gli studenti del settore grafico abbiamo acquistato con fondi della scuola un pacchetto di licenze Adobe, che normalmente costerebbero circa 220 euro annuali ciascuna, già distribuite nelle classi del triennio a fronte della richiesta di un contributo di soli 25 euro. Questo consente ai ragazzi di continuare ad esercitarsi a casa propria sul software”.

Un bellissimo gesto che accorcia le distanze, scalda il cuore.

Silvia Gullino

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium