/ Politica

Politica | 31 marzo 2020, 12:53

Riso, Bergesio (Lega): “Numeri import allarmanti, Bellanova non resti alla finestra”

I dati forniti dalla Commissione Europea sulle importazioni di riso dai Paesi EBA, soprattutto dal Myanmar sono allarmanti, come denunciato dall'Ente nazionale risi"

Riso, Bergesio (Lega): “Numeri import allarmanti, Bellanova non resti alla finestra”

“I dati forniti  dalla Commissione Europea sulle importazioni di riso dai Paesi EBA, soprattutto dal Myanmar sono allarmanti, come denunciato dall'Ente nazionale risi". Lo scrive in una nota il senatore della Lega e capogruppo in Commissione Agricoltura a Palazzo Madama, Giorgio Maria Bergesio, che spiega:"La clausola di salvaguardia Ue, infatti, da un lato ha prodotto la diminuzione dell’import di Indica dai Paesi asiatici, ma dall’altro ha fatto crescere sul mercato comunitario, con oltre 66 mila tonnellate, le importazioni a dazio zero del riso lavorato di varietà Japonica proveniente dall’ex Birmania".

"Insomma, oltre il danno economico per il nostro Made in Italy c'è pure la beffa dovuta al regime preferenziale di scambi accordato dall’Ue a questi paesi, che noi come Lega denunciamo da tempo".

"Invece di restare alla finestra a guardare - aggiunge l'esponente del Carroccio -, bene farebbe il ministro Bellanova, che nei giorni scorsi sul tema si è venduta la pelle dell’orso in anticipo sbandierando risultati che ancora non si sono visti, a far valere a Bruxelles le preoccupazioni dei nostri risicoltori, assicurandosi la modifica dei regolamenti Ue". E conclude:"Le importazioni libere da Paesi che impiegano manodopera minorile, in violazione dei diritti umani, e che adottano prodotti chimici vietati nel nostro Paese, non possono essere tollerate, nell’interesse dei produttori e dei consumatori italiani”.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium