/ Cuneo e valli

Cuneo e valli | 03 aprile 2020, 16:45

L'Asl Cn1 attiva le USCA per la presa in carico dei pazienti affetti da Covid-19 o sospetti

L’Unità Speciale di Continuità Assistenziale affiancherà i medici di medicina generale a partire dal 6 aprile

L'Asl Cn1 attiva le USCA per la presa in carico dei pazienti affetti da Covid-19 o sospetti

Da lunedì 6 aprile nei Distretti dell’Asl CN1 saranno attive le Unità Speciale di Continuità Assistenziale (USCA) che affiancheranno i medici di medicina generale (o i pediatri di libera scelta) nella gestione quotidiana della presa in carico dei pazienti affetti da COVID 19 o sospetti tali.

I medici dell’USCA effettuano visite domiciliari in soggetti affetti da COVID 19 in quarantena domiciliare o in post dimissione ospedaliera e in soggetti con sintomatologia simil-influenzale suggestiva di COVID-19 individuati dal medico di famiglia o dalla centrale operativa di continuità assistenziale sulla base di criteri definiti.

Le postazioni si trovano a Cuneo, Mondovì, Savigliano e Barge, con orario 8.00-20.00, 7 giorni su 7, con turni di 6-12 ore. In ogni postazione sono presenti uno o due medici. Nelle postazioni dove sono presenti due medici, nei turni dei giorni festivi e prefestivi, sarà presente un solo medico U.S.C.A oltre il medico addetto al turno di Continuità assistenziale. A ogni postazione sarà assegnata un’autovettura.

Il medico USCA è di fatto integrato nel contesto distrettuale e inserito nell’equipe multidisciplinare formato dal personale infermieristico delle cure domiciliari e potrà avvalersi di un operatore infermieristico.

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium