/ Al Direttore

Al Direttore | 06 aprile 2020, 17:46

"Grazie agli Uomini e alle Donne della Sanità Italiana": la testimonianza di un cuneese colpito da ischemia

Riceviamo e pubblichiamo

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

 

Egregio Direttore,


ci tengo a dare la mia testimonianza sulla Sanità Italiana.

A inizio febbraio vengo colpito da un'ischemia e vengo ricoverato in Terapia Intensiva al Santa Croce di Cuneo, la domenica pomeriggio vengo operato (non ci sono riposi festivi che tengano per i chirurghi e gli infermieri). Per tutto il mese vengo monitorato, la mia salute è tenuta costantemente sotto controllo. 

Le persone a me care dicono che sono stato fortunato, è vero, ho avuto la fortuna di aver incontrato, in questo brutto momento della mia Vita, professionisti speciali, preparati e dediti con sacrificio e umanità, a salvare la Vita al prossimo. A tutti loro va il mio grazie.

Sono certo che questi Uomini e Donne si stanno impegnando, ora come allora, con spirito di sacrificio ed umanità, ad affrontare questo difficile periodo del covid19. I cittadini gliene sono grati.

A marzo, ad appena un mese dall’operazione, vengo trasferito presso l’ospedale di Fossano per la riabilitazione. Qui tanti professionisti proseguono le cure e mi rimettono in piedi, tante belle persone che mi hanno tenuto su anche con il morale.

lettera firmata

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium