/ Attualità

Attualità | 08 aprile 2020, 10:40

"Torno dai miei figli, ho vinto io": il commovente messaggio di una carrucese che ha sconfitto il Coronavirus

Il testo è stato reso pubblico dal sindaco, Stefania Ieriti, che ha annunciato anche la guarigione di un'altra cittadina. I casi positivi in paese scendono dunque a cinque

"Torno dai miei figli, ho vinto io": il commovente messaggio di una carrucese che ha sconfitto il Coronavirus

"Con le lacrime agli occhi, pieni di gioia, le comunico che ritorno dai miei figlioli! Ho sconfitto il Coronavirus. Secondo tampone negativo"

Questo è il commovente messaggio che Stefania Ieriti, sindaco di Carrù, si è vista recapitare sul proprio smartphone da pare di una sua concittadina, condiviso a mezzo social con tutta la popolazione locale: "Parole di massima positività, di gratitudine infinita, di serenità riacquisita e di voglia immensa di tornare a casa (come è giusto che sia). Brava Miriam! Siamo tutti felici per te e, seppur virtualmente, Carrù si stringe a te in questo momento di grande sollievo!".

Una notizia stupenda, alla quale se ne è aggiunta presto una seconda, comunicata sempre dal sindaco: "Si è concluso anche il decorso ospedaliero per un'altra concittadina che, giunta in ospedale per un infortunio, ha scoperto di essere positiva al Covid-19 (paziente asintomatico). Il decorso ospedaliero si è svolto senza problemi e l'esito negativo del doppio tampone fatto in questi giorni le ha consentito di lasciare l'ospedale di Ceva per iniziare un periodo di terapia riabilitativa ortopedica presso un'altra struttura ospedaliera".

I positivi a Carrù scendono dunque a quota cinque, mentre non si ferma l'ondata di generosa solidarietà che sta investendo con il vigore di un maroso invernale l'intera provincia di Cuneo: su iniziativa della Pro Loco carrucese, sono state distribuite 2000 mascherine, "di cui 500 offerte alla Fondazione "Don Garneri" (ex ospedale), mille acquistate dalle due farmacie carrucesi ("Andreis" e "Manassero", che provvederanno a consegnarle alle loro clientele che ne faranno richiesta - ha affermato Stefania Ieriti -. Le rimanenti sono state ripartite fra Volontari del Soccorso, carabinieri e vigili".

Un'altra iniziativa è stata promossa dal birrificio di Carrù, "che mi ha annunciato la volontà di procedere a una fornitura di gassose e di chinotti di sua produzione da offrire al Gruppo dei Volontari del Soccorso e al reparto Covid dell'ospedale di Ceva in segno di ringraziamento per il lavoro svolto per i nostri concittadini. Sono tutti gesti di grande generosità e sensibilità che non possono che renderci tutti orgogliosi".

Alessandro Nidi

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium