/ Solidarietà

Solidarietà | 08 aprile 2020, 19:43

Il Distretto Lions 108Ia3 ha attivato una speciale raccolta fondi per fronteggiare l'emergenza Coronavirus

“Fino a pochi mesi fa l’ipotesi di dover combattere una terribile pandemia mondiale e che essa ci colpisse così da vicino non faceva parte dei “Temi Lions”.

Il Distretto Lions 108Ia3 ha attivato una speciale raccolta fondi per fronteggiare l'emergenza Coronavirus

Il Distretto Lions 108Ia3 che comprende Asti, Cuneo, Savona e Imperia si è attivato settimane per l'emergenza Coronavirus in una speciale raccolta fondi  per una realtà che poteva essere considerata  un dramma confinata in un lontano passato

Fino a pochi mesi fa l’ipotesi di dover combattere una terribile pandemia mondiale e che essa ci colpisse così da vicino non faceva parte dei “Temi Lions”.  Intervenire per aiutare dopo calamità come terremoti, alluvioni o carestie faceva parte del nostro know-how di “servizio”, ma non contro un invisibile, e mortale, virus… che noi stessi ci passiamo l’un l’altro, semplicemente stando vicini!
Come prima cosa abbiamo dato il buon esempio, non solo restando a casa, ma anche con azioni di convincimento sul territorio al rispetto delle ordinanze ministeriali, partendo da parenti, colleghi, amici, vicini di casa e conoscenti, sia direttamente, che attraverso i social network
” commenta l'ex Governatore Giuseppe Bottino.

In ottemperanza alle direttive ministeriali i Club hanno prontamente sospeso riunioni, incontri ed eventi pubblici, ma hanno continuato a operare utilizzando telefono, email, chat e conference call per poter individuare e decidere quali necessità si potevano soddisfare, dopo aver contattato enti e strutture ospedaliere per sapere da loro quali erano le più impellenti.

I Club hanno operato effettuando versamenti diretti agli Enti, ma soprattutto con l’acquisto dei materiali e la consegna delle attrezzature direttamente agli Ospedali (in particolare Pronto Soccorso), la Protezione Civile, i Medici di Base, le Case di Riposo, la Croce Rossa -ma anche Verde, Bianca, Azzurra e d’Oro-, le Caserme dei Carabinieri, molti Comuni e le famiglie dei contagiati.

Dal punto di vista economico i Club hanno messo in campo competenze sia organizzative che operative, impegnando risorse proprie (già accantonate o fresche) e altre ottenute con azioni di raccolta fondi all’esterno. Tanti soci poi si sono attivati in prima persona per donare o per procurare o consegnare medicinali e viveri alle fasce colpite e più povere della popolazione.
È con orgoglio che si può sottolineare che la cifra (261.881 € al 31 marzo), messa a disposizione della battaglia contro il Coronavirus, nasce dal cuore e dalla partecipazione di tutti i 61 Club del Distretto che, con lo spirito e lo slancio che anima i Lions, hanno saputo essere presenti là dove c’è bisogno. E oggi il bisogno è grande, nelle nostre comunità, in tutta Italia e nel mondo intero.

Files:
 lions cuneo raccolta fondi 01 (258 kB)
 Situazione Service Coronavirus1 1  (170 kB)

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium