/ Curiosità

Curiosità | 08 aprile 2020, 14:33

“Massaie della Granda eccomi qua per la prima video-ricetta!” Master Don (Ocio) cucina il pane azzimo (VIDEO)

Progetto della neonata associazione giovanile "Gli Argonauti". Sul canale Youtube saranno caricati ogni giorno dei video "per aiutarci a sentirci vicini e parte di una comunità". Oltre alla cucina, si parlerà di tecnologia, musica, storia e movimento

Master Don Ocio alle prese con il pane azzimo

Master Don Ocio alle prese con il pane azzimo

La prima video-ricetta di “Master Don” in tempi di Quaresima e di Coronavirus non poteva che essere il pane azzimo, con l'invito a spezzarlo durante la cena del Giovedì Santo.

Don Carlo Occelli, meglio conosciuto come Don Ocio, è il parroco del Cuore Immacolato di Maria in Cuneo e direttore della Pastorale Giovanile della Curia Diocesana. Ha registrato la prima puntata dalla cucina dell'oratorio. Un progetto curato dalla neonata associazione “Gli Argonauti” e visibile sulla piattaforma Youtube.


“Abbiamo creato questa piccola associazione di giovani impegnata sui temi sociali a inizio gennaio. E poi è arrivato il Coronavirus – spiega Don Ocio -. Ecco che abbiamo pensato di fare animazione a distanza, rivolgendoci soprattutto agli anziani che non possono uscire di casa.Non ci sono solo io che cucino, ci saranno altri video su varie tematiche”.

Sul canale Youtube Gli Argonauti Cuneo ci sono un paio di video caricati: “La guida ipertecnologica per argonauti” con Pietro che insegna a usare youtube, “Insieme in movimento” con Alessia che spiega come tenersi in forma. Poi arriveranno le clip di Nicolò che parlerà di fiori e piante, ci sarà Chiara a rallegrare le giornate con la musica e ancora Checco con le sue pillole di Storia.

“Caricheremo ogni giorno un video al mattino e uno al pomeriggio dal lunedì al venerdì per restare uniti in questi tempi di isolamento”, spiega Don Ocio.

Ma l'impegno dell'associazione Gli Argonauti passa anche per la spesa agli anziani: “Diamo una mano alla San Vincenzo e alla Caritas consegnando ogni giorno una trentina di borse di viveri su Cuneo”.

L’associazione oggi raccoglie una trentina di giovani tra i 18 e i 26 anni di diverse parrocchie cuneesi: “In questo momento particolare abbiamo deciso di metterci in gioco per aiutarci a sentirci vicini e parte di una comunità tramite un programma settimanale di contenuti sul web. La programmazione ci consentirà di tenervi compagnia dal lunedì al venerdì con almeno un video. Buon divertimento!”

cristina mazzariello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium