/ Attualità

Attualità | 11 aprile 2020, 20:58

Selfie del sindaco di Gaiola davanti al Ponte dell'Olla... in attesa che Anas risponda

Il primo cittadino Bottero: "Sto cercando il luogo migliore dove aspettare la risposta ANAS alle diverse lettere che ho fatto a seguito delle prove di carico del 4 dicembre 2019. Dopo l'ultimo crollo francamente spero si diano una mossa!"

Selfie del sindaco di Gaiola davanti al Ponte dell'Olla... in attesa che Anas risponda

 

"In Italia se non fai gesta eclatanti non ti considera nessuno..."

Ecco che allora il sindaco di Gaiola Paolo Bottero si è fatto un selfie con mascherina davanti al Ponte dell'Olla: "Sto cercando il luogo migliore dove aspettare la risposta ANAS alle diverse lettere che ho fatto a seguito delle prove di carico del 4 dicembre 2019 sul ponte dell'Olla, ingresso della Valle Stura. Dopo l'ultimo crollo francamente spero si diano una mossa!"

A rinfocolare la polemica è stato il crollo del ponte ad Albiano sul Magra avvenuto nei giorni scorsi in Toscana. Anche in quel caso erano state molte le segnalazioni di crepe e infiltrazioni fatte ad Anas.

Le segnalazioni sul Ponte dell'Olla a Gaiola risalgono già a fine 2017, quando il sindaco era Fabrizio Biolè.

Da allora Anas aveva fatto controlli e sopralluoghi. L'ultimo proprio il 4 dicembre 2019: le famose prove di carico per cui il comune di Gaiola sta ancora aspettando l'esito.

“Sono passati oltre 4 mesi! – ci aveva detto Bottero nei giorni scorsi -. Il ponte dell'Olla è stato ricostruito nel secondo dopoguerra per carri e camion leggeri. Oggi è percorso da più di 800 tir carichi tutti i giorni. È inutile scandalizzarsi in Italia quando crolla un ponte. Se accade qualcosa a Gaiola che nessuno ci dica che non l'avevamo detto! Non si faranno sconti a nessuno!”

 

cristina mazzariello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium