/ Attualità

Attualità | 12 aprile 2020, 11:31

"Da oggi inizia la nostra rivolta, dobbiamo tutelare gli anziani e il personale": il presidente del "Sacra Famiglia" di Mondovì passa all'attacco

Diego Bottero: "Chiedo la mobilitazione di tutta la città, dei suoi rappresentanti, dei parenti dei nostri ospiti e delle associazioni di volontariato. Non ho intenzione di iniziare a contare i morti per colpa di uno Stato inadempiente!"

"Da oggi inizia la nostra rivolta, dobbiamo tutelare gli anziani e il personale": il presidente del "Sacra Famiglia" di Mondovì passa all'attacco

"Il 'Sacra Famiglia' deve essere dotato di mascherine FFP2, se si vogliono davvero tutelare gli anziani e il personale. È inconcepibile che non si capisca questo. Noi non siamo un ospedale, ma una casa di riposo. Non si combatte una guerra di trincea senza armi adeguate".

Diego Bottero, presidente della casa di riposo della città di Mondovì, non si dà per vinto e continua a lottare affinché sia davvero preservata l'incolumità dei suoi lavoratori e dei suoi ospiti in questo difficile scenario di emergenza epidemiologica connessa al Coronavirus.

"La mia pazienza - dichiara - ha raggiunto il limite. Non bastano proclami, comunicati e delibere regionali. Occorrono fatti concreti. Chiederò la mobilitazione di tutta la città, dei suoi rappresentanti, dei parenti dei nostri ospiti e delle associazioni di volontariato. Non ho intenzione di cominciare a contare i morti per uno Stato inadempiente sul dovere della tutela della salute!".

Per poi concludere: "Questo non è un appello, ma l'inizio di una rivolta".

Alessandro Nidi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium