/ Attualità

Attualità | 15 aprile 2020, 13:10

Tempo di Coronavirus uguale tempo di solidarietà con le donne del Centro Ascolto Roero Rosa

L’associazione di Canale, nata per il sostegno contro i tumori, conferma lo spirito di generosità, attraverso la donazione di mascherine

Tempo di Coronavirus uguale tempo di solidarietà con le donne del Centro Ascolto Roero Rosa

Rosa, rosa e ancora rosa. Il colore iconico delle donne, ma anche del Roero, dove è attiva un’Associazione che scalda il cuore. Perché tempo di Coronavirus significa anche tempo di solidarietà. L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha stravolto le nostre vite sotto molti punti di vista. C’è bisogno di fede, tradotta in generosità, un ponte tra cielo e terra per rendere possibile l’impossibile.

E così, a Canale, il Centro Ascolto Roero Rosa ha messo in campo le proprie energie per offrire un aiuto concreto. Come? Ci spiega tutto l’architetto Andreina Tarasco: “Siamo riuscite a prendere 50 mascherine tramite mio marito Fabrizio Pinsoglio e l’unione agricoltori di Alba, che ha dato agli associati la possibilità di ordinare le mascherine della Miroglio. Siamo state felici di fare questa donazione, perché abbiamo usato le offerte per continuare la nostra missione di aiuto”.

Ma questa non è l’unica azione dal cuore d’oro del Centro Ascolto Roero Rosa, nato nel 2018 in forma completamente volontaria da un gruppo di donne dal diritto di contare: Anna Errera, Vera Pavone, Mariateresa Ossola. Tra esse, c’è pure Andreina Tarasco, che aggiunge: “Dal 2018 aiutiamo le persone che stanno affrontando la malattia e anche quelle che stanno loro accanto. Insomma, facendo del bene e creando momenti di aggregazione riusciamo a aiutare il territorio”.

Prima, in ordine di tempo, la Camminata Rosa che lo scorso anno ha contato circa 160 persone e poi concerti, spazi culturali e occasioni di condivisione, che oggi sembrano vintage. Nessun infinito e oltre, come direbbe Buzz Lightear, ma un’esperienza di prossimità, che fa venire gli occhi a cuoricino.

Lo spirito è quello di dare una mano a chi è in difficoltà, come sta accadendo in questa fase così nuova e così difficile della storia moderna. Con la consapevolezza di chi ha lottato e vinto la sua battaglia come Andreina: “ La mia avventura è iniziata nel 2018, quando, dopo esser uscita dal percorso cancro, diagnosticato nel 2014, ho pubblicato il libro ‘Soffio di vento’ (edizioni clavilux), che è stato presentato al salone del libro di Torino e, grazie al senatore Marco Perosino, in locali del Senato a Roma”.

Ma non è tutto! Insieme al libro, Andreina Tarasco ha portato in dote al territorio la big bench n. 47, che fa parte del circuito della Big Bench Community Project (BBCP) di Chris Bangle. Gesti importanti, sempre colorati di rosa: “La panchina gigante è posizionata alla cima di un vigneto di mio marito, a Madonna dei Cavalli. Come sempre, dopo un periodo difficile nascono nuove cose”. Un modo per dire che sì, c’è speranza per tutti.

silvia gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium