/ Economia

Economia | 15 aprile 2020, 17:05

Confindustria e il webinar sui decreti "Liquidità" e "Cura Italia": "Fattore tempo determinante, tante imprese sono in coma farmacologico"

Mauro Gola: "L'alto numero di aziende collegate segnala l'importanza di questo incontro, per il quale ringrazio la task force, che sta lavorando giorno e notte sin dall'inizio dell'emergenza per comprendere come supportare le aziende nel migliore dei modi"

Mauro Gola e Giuliana Cirio

Mauro Gola e Giuliana Cirio

"Come gruppo diamo un giudizio positivo alle due misure messe in campo dal governo, che contengono coperture da noi auspicate sin da subito; è necessario però che le risorse messe a disposizione raggiungano le aziende il più velocemente possibile".

A parlare è Mauro Gola, presidente di Confindustria Cuneo, chiamato ad aprire il webinar tenutosi oggi (mercoledì 15 aprile), alle 15, tramite la piattaforma Youtube; al centro, i decreti "Liquidità" e "Cura Italia" e i vari strumenti forniti dal governo alle aziende colpite dai risvolti economici dell'emergenza Coronavirus.

L'incontro - che ha visto protagonisti anche il direttore Giuliana Cirio e i membri della task force Valerio d'Alessandro, Elena Boretto e Nicolò Cometto - , aperto anche alle aziende non associate, ha visto collegate in diretta 330 realtà economiche (il triplo di quelle di solito iscritte agli incontri live).

"L'alto numero di aziende collegate segnala l'importanza di questo incontro, per il quale ringrazio la task force, che sta lavorando giorno e notte sin dall'inizio dell'emergenza per comprendere come supportare le aziende nel migliore dei modi" ha proseguito Gola.

"Il fattore tempo è centrale e determinante: occorre partire subito per venire incontro alle tante aziende in "coma farmacologico" - ha concluso il presidente - . Entro la fine di questa settimana dovrebbe essere reso pubblico il disciplinare per l'erogazione delle garanzie e auspichiamo che nel mese corrente ci siano aggiornamenti importanti: il denaro stanziato fino adesso non è sufficiente per i 4 milioni di PMI italiane".

"Molto utili questi seminari, che offrono risposte concrete e ci permettono di essere ancora più capillari nel nostro sostegno alle aziende" ha detto il direttore Cirio, che ha anche precisato come presto vedrà la luce "un'ulteriore task force, incentrata sulla crisi d'impresa: eventualità in cui non auspichiamo, ovviamente, ma che la statistica ci dice invece probabile".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium