/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 15 aprile 2020, 09:33

Cherasco, azienda acquista i computer per gli studenti dell’Istituto Comprensivo

Insufficienti i fondi del Miur per consentire la didattica a distanza a tutti gli allievi delle scuole dell’obbligo. La Tesi Spa ha provveduto a procurare i 27 dispositivi mancanti

Cherasco, azienda acquista i computer per gli studenti dell’Istituto Comprensivo

E' terminata la consegna dei computer agli studenti dell'istituto comprensivo “Sebastiano Taricco” di Cherasco. “In questo periodo di emergenza dovuta al Covid-19 – spiega il presidente del Consiglio comunale, Massimo Rosso, che ha la delega all'Istruzione – la didattica viene fatta sul portale che il Ministero ha messo a disposizione. Per le scuole primarie i docenti caricano i compiti da fare, gli studenti, una volta eseguiti, li ricaricano sul portale. Per la scuola secondaria di primo grado i docenti invece tengono lezioni frontali on line. L'Amministrazione comunale ha sentito il dirigente dell'istituto comprensivo, Alberto Galvagno, per verificare la situazione”.

Il Miur ha messo a disposizione di tutti i plessi scolastici una somma per acquistare computer. Al “Taricco” però non sono stati sufficienti a coprire tutte le esigenze. “Rimanevano ancora 27 famiglie che avevano necessità di ottenere il computer – continua Rosso -. Abbiamo quindi interpellato un'importante azienda del territorio, la Tesi, che si è subito detta disponibile ad acquistare e donare i 27 computer al Comune affinché li consegnasse alle famiglie che ne avevano necessità".

"Ringraziamo la Tesi e Giuseppe Pacotto per aver risposto subito a questa necessità, in termini decisamente veloci. Il tutto è stato realizzato nel giro di una giornata. Questo è un altro segno, come già ce ne sono stati in passato, di una buona collaborazione tra pubblico e privato”.

I computer, una volta configurati sono stati consegnati alle famiglie dalla Protezione Civile, agenti di polizia municipale e personale comunale. “A loro – aggiunge il sindaco Carlo Davico – va un doveroso ringraziamento per tutto ciò che stanno facendo in queste settimane. Hanno consegnato le 4.000 mascherine alle famiglie, continua la spesa a domicilio per gli anziani soli e i disabili, la consegna dei buoni-spesa, alle colombe e uova pasquali donate dalla Dimar alla Casa di Riposo, comunità Cenacolo e Caritas. Gli agenti di polizia municipale sono inoltre costantemente impegnati in pattugliamenti per il controllo del territorio sul rispetto della normativa di contenimento del Covid-19”.

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium