/ Saluzzese

Saluzzese | 15 aprile 2020, 14:30

Le iniziative del Comune di Venasca per fronteggiare l’emergenza Coronavirus

Al via la produzione di mascherine e la distribuzione dei buoni spesa. Allo studio sgravi ed esenzioni su specifici tributi. I ringraziamenti del sindaco Dovetta

Le iniziative del Comune di Venasca per fronteggiare l’emergenza Coronavirus

Per fronteggiare l’emergenza legata al Covid-19, l’amministrazione comunale ha deciso di intraprendere varie iniziative.

È iniziata la produzione di mascherine lavabili da distribuire gratuitamente alla popolazione residente. Il progetto molto ambizioso nasce grazie alla collaborazione della ditta Technofabric s.p.a. di Costigliole Saluzzo, produttrice di un tessuto filtrante per mascherine ad uso civile (100% made in Italy prodotto tessuto e finito in Piemonte), e alla Cuneotex s.a.s. di Cervasca che ha provveduto alla fornitura dell’elastico. Al confezionamento delle mascherine, invece, provvedono le sarte di Venasca e dei comuni limitrofi, che hanno offerto la loro opera su base volontaria. Le mascherine lavabili e riutilizzabili più volte saranno distribuite gratuitamente dall’amministrazione comunale, due per ogni venaschese, con modalità che verranno definite nei prossimi giorni. Il progetto è seguito e coordinato dal vicesindaco Giampiero Gianaria.

Da questa settimana saranno erogati i buoni spesa ai nuclei famigliari più colpiti dall’emergenza

Le altre iniziative che si stanno progettando riguardano misure di aiuto per le attività commerciali più colpite dai provvedimenti per il contenimento del covid-19. Sono allo studio sgravi ed esenzioni su specifici tributi, la materia è delicata ed i margini di manovra non molto ampi, ma si cercherà di fare il possibile per tutelare le imprese del nostro territorio, senza lasciare indietro nessuno.

Per quanto riguarda i mercati, visto che dai dati in nostro possesso il picco dei contagi sembra essere stato superato, da questo sabato riprenderà lo svolgimento di quello del pesce e da lunedì di quello settimanale esclusivamente per la tipologia alimentare, un piccolo spicchio di normalità, reso possibile grazie al nostro gruppo di protezione civile, attraverso il quale sarà possibile garantire il contingentamento degli ingressi nel rispetto delle prescrizioni di legge.

In qualità di sindaco, ed a nome di tutta l’amministrazione – dice Silvano Dovetta -, ringrazio la Technofabric ed il dottor Marco Sbuttoni per l’attenzione che ci ha dimostrato comprendendo immediatamente la situazione, la Cuneotex ed in particolare i signori Enrico e Chiara Brignone per aver provveduto a fornirci l’elastico idoneo, ormai irreperibile ovunque e la Prefettura di Cuneo nella persona della dottoressa Rancurello per averci dato preziose indicazioni affinché la Cuneotex potesse riaprire esclusivamente per provvedere alle nostre necessità. Ma il grazie più grande va alle meravigliose sarte, professionali e non, che con spirito di servizio si sono messe a disposizione della comunità senza alcuna esitazione: a loro va la gratitudine dell’intera collettività. Naturalmente un ringraziamento particolare va al Gruppo di Protezione Civile e a tutte quelle persone, che sono state veramente tante, che in silenzio e con sacrificio hanno rispettato tutte le prescrizioni e le restrizioni imposte dalla legge, rimanendo a casa”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium