/ Spazio antivirale

In Breve

lunedì 18 maggio
sabato 16 maggio
venerdì 15 maggio
mercoledì 13 maggio
lunedì 11 maggio
domenica 10 maggio
sabato 09 maggio
venerdì 08 maggio
COMBATTENTE
(h. 19:00)
mercoledì 06 maggio
domenica 03 maggio

Spazio antivirale | 19 aprile 2020, 18:45

Giulia e Giovanni raccontano...

Alcuni spunti di riflessione per continuare a sperare, per potenziare la resilienza e per riadattare la propria vita alle nuove condizioni

Giulia e Giovanni raccontano...

Ogni giorno uno spunto per continuare a sperare, per potenziare la resilienza e per riadattare la propria vita alle nuove condizioni.

Una quarantena “senza manuale di istruzioni” ci induce a riflettere sull’imprevedibilità della vita e può diventare slancio per rimettersi in gioco e continuare a crescere, nonostante il dolore e la paura.

Gli psicologi del Trauma Center del Santa Croce Maura Anfossi, Gemma Falco, Cristina Giordana, Andrea Pascale, Arianna Piacenza.

Giulia (7 anni) e il fratello Giovanni (10 anni) raccontano come stanno vivendo questa quarantena e presentano il loro albero della resilienza. 

- La cosa che ti ha aiutato di più finora:

Giulia: sentire vicini mamma e papà 

Giovanni: che la mia famiglia è in salute e che i nonni sono rimasti a casa al sicuro

- La cosa più simpatica che ti è successa:

Giulia: ho imparato ad andare sullo skateboard in giardino

Giovanni: non so cosa ci può essere di simpatico in questo periodo...

- La cosa più antipatica che ti è successa: 

Giulia: festeggiare Pasqua senza nonni, zii e il mio cuginetto Vittorio 

Giovanni: rinunciare al viaggio a Londra e che non posso tagliarmi i capelli 

- La cosa peggiore:

Giulia: non vedere i miei nonni, le mie maestre e i miei amici

Giovanni: che tanta gente ha perso il lavoro e non ha le risorse per fare la spesa

- La cosa che ti ha sorpreso di più:

Giulia: la forza dei medici, io voglio bene ai medici perché loro mi hanno salvata quando ero in ospedale l’anno scorso

Giovanni: che un esserino piccolo come il virus faccia morire tanta gente e faccia tanta paura

- La prima cosa che vuoi fare appena finisce la quarantena: 

Giulia: andare a riabbracciare i miei nonni che non vedo da un mese

Giovanni: andare in bici al parco fluviale con la mia famiglia e riprendere gli allenamenti in piscina fino allo sfinimento. 

Gli psicologi del Trauma Center sono contattabili nei giorni lavorativi dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 14 al numero 0171-641136

informazione pubblicitaria

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium