/ Attualità

Attualità | 23 aprile 2020, 11:53

Alba, Martinetti (M5S): "L’abbattimento degli storici cedri ferita al paesaggio, la Provincia li sostituisca con nuove piante"

Dopo l’intervento del Comune, il consigliere regionale pentastellato lancia un appello all’ente competente per l’edilizia scolastica

Le operazioni di abbattimento delle due piante secolari

Le operazioni di abbattimento delle due piante secolari

Dopo i tanti albesi che nei giorni scorsi hanno sollecitato un intervento diretto da parte del Comune (qui le considerazioni dell’assessore Massimo Reggio), l’abbattimento degli storici cedri della Scuola Enologica ha ora ispirato l’appello che il consigliere regionale albese Ivano Martinetti (M5S) ha voluto lanciare alla Provincia, ente competente per l’edilizia scolastica.

"L’abbattimento dei due cedri storici all'ingresso della Scuola Enologica di corso Enotria è una ferita per il paesaggio esordisce il consigliere regionale. Da oltre un secolo infatti queste piante facevano parte, a pieno titolo, del panorama della nostra città. Il loro abbattimento, è facile prevederlo, non passerà inosservato e susciterà un po' di commozione tra chi ha qualche primavera in più sulle spalle".

"Ho sempre pensato –
prosegue – che una buona amministrazione debba lavorare per sostituire con una pianta nuova ogni albero che si decide di abbattere. Così ho avviato un confronto prima con il redattore della perizia che ha scritto la relazione fitopatologica, da cui è emerso lo stato di malattia delle piante, e successivamente con gli uffici della Provincia di Cuneo. A questi ultimi ho espresso la necessità di sostituire i cedri con due nuove piante. Un messaggio di attenzione nei confronti dell'ambiente, l'esempio di una buona pratica per i cittadini e per gli studenti che frequentano la zona. Auspichiamo e vigileremo che questa proposta venga recepita da parte della Provincia di Cuneo".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium