/ Attualità

Attualità | 23 aprile 2020, 19:05

"Il vero eroe sei tu": la dedica di Tiziano Ferro a Fabrizio, infermiere di Carrù impegnato nella lotta al Coronavirus

Il 28enne originario della provincia di Cuneo sta conducendo con i suoi colleghi dell'ospedale di Tortona l'estenuante battaglia contro il Covid-19 e, nei giorni scorsi, ha pubblicato una fotografia che lo ritrae con indosso la tuta protettiva, su cui campeggia una dedica al cantante. Di certo, il giovane non si immaginava che il suo idolo gli avrebbe risposto...

"Il vero eroe sei tu": la dedica di Tiziano Ferro a Fabrizio, infermiere di Carrù impegnato nella lotta al Coronavirus

Fabrizio Gazzola è un infermiere originario di Carrù. Ha 28 anni e da settimane è schierato in trincea nella lunga ed estenuante battaglia contro il Coronavirus presso l'ospedale di Tortona, dove opera quotidianamente al fianco di tanti altri colleghi. C'è chi non esita a definirli eroi, ma lui non ha dubbi: "Non sono un eroe e nemmeno mi sento un eroe. Faccio solamente il mio lavoro e cerco di farlo al meglio, perché mi piace e mi fa stare bene".

Lui, che ogni giorno frequenta gli stretti corridoi del limbo che separa la vita dalla morte, in realtà un suo eroe ce l'ha e - parole sue - "lo fa stare bene": è Tiziano Ferro, celebre cantante italiano che di recente abbiamo visto al Festival di Sanremo. Di recente sì, anche se sembrano trascorse ere geologiche da allore, complice la pandemia che ci ha relegati nelle nostre case.

Ma torniamo a noi: per omaggiare il suo idolo, Fabrizio nelle scorse ore si è fatto immortalare con indosso la tuta protettiva destinata al personale medico, sulla quale campeggiava una dedica scritta a pennarello e rivolta proprio a Tiziano Ferro. "Sei colui che ascolto da quando avevo 9 anni, da 'Xdono' - scrive sui social -. Siamo cresciuti insieme e più di una volta ho cercato e trovato rifugio e conforto nelle tue canzoni, nelle tue frasi... In quella voglia di gridare al mondo la voglia di essere felice! Quanto mi hai capito e aiutato non lo puoi nemmeno immaginare, perché non sai nemmeno della mia esistenza, ma tu hai cantato di me per me... Un omaggio a te, mio eroe. Grazie"

Frasi meravigliose e traboccanti di sincera gratitudine, che hanno fatto il giro del web sino ad approdare sul display dello smartphone dell'artista di Latina, che ha rilanciato l'istantanea di Fabrizio sui propri profili Facebook e Instagram, tributandogli il seguente pensiero: "E no caro Fabrizio, ti sbagli. L'eroismo è come la fede, come un mestiere: si esercita. Sei tu l'eroe. E quelli come te. Mi hai commosso. Sono io ad essere orgoglioso all'idea che un ragazzo così abbia avuto ogni tanto una mia canzone in sottofondo. Un'altra cosa: ti conosco bene. Ci conosciamo bene. E voi sapete di chi sto parlando. Grazie".

Quella di Fabrizio Gazzola (sorpresa - graditissima - di Tiziano Ferro a parte) è una storia simile a quella di molti suoi colleghi, in questo periodo. E no, non è la normalità. Non dovrebbe esserlo. Mai.

Alessandro Nidi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium